Pupi e Antonio Avati a Sorrento, 50 anni di successi

L’omaggio a due grandi protagonisti del cinema italiano, Pupi e Antonio Avati, apre domani, sabato 13 aprile (ore 12.00 – salone del Palazzo Comunale), la quarta giornata degli Incontri Internazionali del Cinema.
Il regista Pupi Avati e il fratello Antonio, sceneggiatore e produttore racconteranno, nell’incontro pubblico moderato da Remigio Truocchio, 50 anni di carriera e di successi iniziati nel 1968  con la realizzazione degli oltre cinquanta film realizzati dalla loro società di produzione, la Duea Film.
La manifestazione, dedicata quest’anno al cinema  tedesco, propone il documentario Il Muro di Jürgen Böttcher (ore 17.00 – Cinema Tasso). Un documentario realizzato in occasione del trentennale dalla caduta del muro di Berlino, premiato in tutto il mondo,  che propone il racconto memorabile dello smantellamento della mostruosa costruzione al centro di Berlino e un requiem per il Paese amato e odiato dal cineasta e pittore Jürgen Böttcher.
In serata, la regista Yasemin Samdereli presenterà il suo Almanya – La mia famiglia va in Germania (ore 21.45 – Cinema Tasso) una riflessione sul concetto di patria e confini, in cui il protagonista, il turco Huseyin, che ha lasciato il suo Paese anni prima, decide di andare in vacanza con la famiglia proprio in Turchia, dove tutto è cominciato.
Tra gli eventi della giornata, la proiezione speciale di Ancora un giorno, di Raúl de la Fuente e Damian Nenow (miglior film di Animazione agli European Films Awards 2018). Tratto dal reportage-capolavoro Another Day of Life di Ryszard Kapuściński, nelle sale italiane dal 24 aprile per I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, è l’emozionante e coinvolgente racconto del viaggio durato tre mesi che il celebre reporter Kapuściński ha intrapreso attraverso l’Angola martoriata dalla guerra. Spettacolari sequenze animate si alternano a interviste in live action ai veri protagonisti. Tra sopravvissuti e caduti in guerra –  ma non perduti –   nel ricordo di chi era con loro, delle loro lettere, delle ultime foto che li ritraggono, e che fanno sì che queste vittime della Storia  possano vivere ancora un giorno.
Entusiasmo ed impegno per il pomeriggio di networking professionale e focus di co-produzione promosso dalla FCRC, tenutosi ieri (giovedì 11 aprile) agli Incontri. Un focus di oltre quattro ore in cui quindici produttori campani hanno incontrato i loro colleghi tedeschi per presentare nuovi progetti e avviare ipotesi di co-produzione e collaborazione secondo una formula diffusa nei mercati internazionali dell’audiovisivo. Al focus, coordinato da Graziella Bildesheim, promotrice dei celebri Maia Workshop, hanno preso parte anche la responsabile del Fondo Federale tedesco per il cinema e l’Audiovisivo, Berenice Honold, la responsabile del Film Fund della Baviera Lisa Giehl e Chiara Fortuna, responsabile del fondo di co-sviluppo Italia-Germania della Direzione Generale Cinema del Mibac. Soddisfazione da parte dei partecipanti e degli organizzatori per i risultati di questo primo esperimento che FCRC e Incontri Internazionali di Cinema puntano a far crescere nelle future edizioni profittando della vocazione internazionale della manifestazione di Sorrento.
Gli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento sono organizzati da Cineventi con la direzione artistica di Remigio Truocchio, promossi dal Comune di Sorrento, guidato dal sindaco Giuseppe Cuomo, con la consulenza del dirigente del Settore Cultura, Antonino Giammarino, con il sostegno della Regione Campania, del MIBAC e in collaborazione con la Film Commission Regione Campania, il Goethe-Institut, German Films Italia, l’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, Anica, con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma. Partner della manifestazione: Fondazione Sorrento e Fedelberghi Penisola Sorrentina.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 47610 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!