Aversa. Genny Basso apre oggi lo Jommelli Cimarosa Festival

Da Casa Cimarosa parte oggi la III edizione dello Jommelli Cimarosa Festival, anche quest’anno sotto la direzione artistica di Giuseppe Lettieri. Una lunga rassegna di concerti ed incontri per omaggiare Aversa Città della Musica.

Il sipario si apre alle 18.30 con il primo ospite della kermesse, il pianista Genny Basso. Napoletano, classe 1984, si avvicina alla musica in età precocissima e dopo esperienze formative in Irlanda e in Inghilterra si affida al Maestro Luigi Averna, che vanta una discendenza con la scuola di Arturo Benedetti Michelangeli, con cui consegue la laurea in pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli. Vincitore di alcuni concorsi pianistici nel 2013 è ammesso a frequentare nella classe di Paul Blacher (erede didattico di France Clidat) l’ultimo anno dell’École Normale de Musique de Paris, la prestigiosa accademia fondata nel 1919 da Alfred Cortot.

Nel 2017 è stato il Presidente della giuria del Beethoven International Piano Competition ASIA, in Giappone. Genny Basso per alcuni anni, fino alla sua scomparsa, è stato assistente ufficiale del Maestro Aldo Ciccolini, uno dei massimi pianisti al mondo degli ultimi sessant’anni. Di Genny Basso il Maestro Ciccolini diceva “una splendida promessa del concertismo internazionale, un vero artista, dotato di una seducente musicalità e di un’impareggiabile preparazione pianistica”. Il programma che eseguirà ad Aversa comprende alcune sonate di Cimarosa, la sonata il La Magg. di Mozart, da tutti conosciuta come “alla Turca” per via della celeberrima marcia uno dei brani più noti per pianoforte. Nella seconda parte, invece omaggio a Napoli, dove Genny Basso, nelle vesti anche di arrangiatore eseguirà alcuni brani del repertorio classico napoletano, che saranno in grado di deliziare anche il pubblico meno avvezzo alla musica classica.

“Pur non rientrando nei miei programmi da concerto- dichiara il Maestro Genny Basso- ho voluto inserire alcune sonate di Domenico Cimarosa, perché l’omaggio ad un così grande compositore era doveroso, soprattutto per il fatto che il concerto si terrà nella casa che l’ho visto nascere. Mi emoziona suonare lì a contatto con la sua aura, in un viaggio musicale sentimentale a ritroso, alla scoperta della tradizione e dell’origine, del talento e del genio che la vostra terra ha donato al mondo”.

Dopo il concerto Basso partirà per una lunga tournee in Asia e chissà che ogni tanto non riproponga qualche sonata dell’aversano come bis anche nel Sol levante, dove Cimarosa è molto apprezzato. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 47610 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!