Salerno. L’ateneo incontra la storica rivista Marie Claire

MARIE CLAIRE, tra le riviste più importanti ed influenti nel settore moda, tendenze, consumi e luxury, sarà protagonista di una giornata, promossa dal Dipartimento di Studi Politici e Sociali diSPS e il Dipartimento di Scienze Aziendali – Management & Innovation Systems/DISA-MIS dell’Ateneo di Salerno, all’interno della sezione monografica di Sociologia della moda nell’ambito della sesta edizione della rassegna OPEN CLASS (ATENEO & TERRITORIO) diretta da Alfonso Amendola.

In questa occasione sarà presentato “Body Telling”, un progetto sul corpo della donna in chiave creativa/ culturale, rivolto alle nuove generazioni e in particolare alle scuole, alle Università e alle Accademie. Scopo dell’iniziativa è quello di raccontare, attraverso un contest, come vivono e vedono il corpo delle donne le nuove generazioni. Gli studenti saranno chiamati a realizzare un progetto creativo e contemporaneo, dove a parlare è il corpo della donna, inteso come specchio del tempo e della società. Gli studenti, o i gruppi di studenti finalisti, dovranno presentare la propria produzione a una giuria composta da professionisti del settore (fotografi, sceneggiatori, registi, direttori creativi, scrittori) durante un evento dedicato.

La giuria decreterà, tra i venti progetti finalisti, i tre vincitori. Al primo classificato andrà un premio in denaro del valore di 2500 euro e la possibilità di diventare guest editor di Marie Claire stampa e web e take over Instagram Marie Claire. Il secondo e terzo classificato avranno invece l’occasione di diventare guest editor di Marie Claire stampa e web e take over Instagram Marie Claire. Gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 7 maggio.

Tutti i finalisti saranno selezionati per uno stage di minimo tre mesi presso Hearst Italia. Con la direttrice di Marie Claire Italia Antonella Bussi e Erika Brenna, produttore creativo di contenuti televisivi e digitali, giornalista ed esperta di critica e analisi televisiva, coordinati da Alfonso Amendola (docente di Media classici e media digitali) ne discuteranno alcuni docenti dell’Ateneo di Salerno, dopo i saluti istituzionali di Gennaro Iorio, direttore del diSPS e Vincenzo Loia, direttore del DISA-MIS.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 46743 posts and counting.See all posts by admin

Translate »
error: Contenuto Protetto!