Capua. Lavoratori del Cira in stato di agitazione

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha presentato un’interrogazione scritta alla Giunta regionale avente ad oggetto “Stato di agitazione proclamato dai lavoratori del CIRA (Capua)”.

L’interrogazione muove dalle forti preoccupazioni manifestate dai dipendenti del Centro Italiano Ricerche Aerospaziali che in un documento hanno denunciato “l’assoluta mancanza di garanzie sulla sostenibilità economica già nel breve periodo e l’assenza di una chiara e credibile visione strategica di medio-lungo periodo, che coniughi obiettivi sfidanti e sostenibilità economico-finanziaria”.

“Il Cira – ha spiegato Zinzi – è un centro di eccellenza campano riconosciuto a livello mondiale, merito anche e soprattutto delle indiscusse professionalità che vi lavorano e che vanno tutelate. La Giunta dia un segnale contribuendo ad invertire la tendenza attualmente negativa che, se confermata, potrebbe portare alla crisi del Centro ed avere ripercussioni notevoli sull’intero territorio”.

Nel testo il consigliere interroga la Giunta regionale per sapere “quali siano i suoi intendimenti visti i gravi rischi di default finanziario palesati dalla Corte e paventati dai rappresentanti dei lavoratori del CIRA, e quale azione abbia posto in essere la Regione attraverso il proprio rappresentante in Consiglio di Amministrazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 48317 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!