San Cipriano. Tassa sull’acqua: arriva il risparmio

E’ ufficiale, i tributi relativi all’acqua a San Cipriano d’Aversa, grazie all’amministrazione Caterino, subiranno un vero taglio.

I ruoli corrispondenti all’anno 2015, oltre ad essere spalmati su due anni, con una rateizzazione in quattro parti, riscontreranno un risparmio del 30%. Dopo l’abolizione di una vecchia delibera che prevedeva un’unica rata con una maggiore spesa, la convenzione stipulata con Acqua Campania porta grandi benefici per i cittadini. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vincenzo Caterino, ha contestato, inoltre, il volume idrico medio annuo rilevato dal Piano d’Ambito quantificato in 1.870.950 metri cubi. A seguito di un’attenta e accurata rilevazione, è stato indicato, e poi accettato, un volume annuo pari a 1.198.018 metri cubi, portando così ad un reale e concreto risparmio.

“Questa è un’altra nostra vittoria – spiega il primo cittadino Caterino – Stiamo cercando di fare chiarezza su vari questioni imprecise e poco chiare che andavano a danneggiare il paese ed ogni singolo cittadino. Stiamo lavorando unicamente nell’interesse dell’intera comunità con il massimo della trasparenza e della legalità”.

A tutto ciò si aggiunge la riduzione del 30% sulla Tari per coloro che hanno un familiare in casa con invalidità e con un modello ISEE di 15mila euro e non più 8mila come è stato fino a poco tempo fa. A comunicarlo è direttamente il vicesindaco e assessore ai Tributi e Finanze Ida Scalzone.

“Sono grandi successi che hanno richiesto impegno e tenacia – afferma – Abbiamo raggiunto due obiettivi importanti, due grandi vittorie che contribuiranno tra l’altro a far risparmiare I nostri concittadini”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 46654 posts and counting.See all posts by admin

Translate »
error: Contenuto Protetto!