Tav, Maestri: “Nervosismo Salvini conferma scambio con voto Diciotti”

“Salvini invita a ‘curarsi’ chi sostiene che sia in atto lo scambio tra il ‘no’ all’autorizzazione a procedere e lo stop alla Tav. Il suo nervosismo conferma questa trattativa, in una politica da calciomercato dell’ultima ora. I fatti e la storia parlano chiaro: il Movimento 5 Stelle ha sempre previsto il voto favorevole alle autorizzazioni a procedere, mentre la Lega sosteneva con nettezza il prosieguo dell’Alta velocità Torino-Lione. Da ambo le parti le granitiche convinzioni sono venute meno in poche ore. Possiamo anche farci ‘curare’, come chiede il ministro dell’Interno, ma comunque continuiamo a ragionare. E in questo caso è anche un ragionamento semplice, un’evidenza non un’opinione”. Lo dichiara Andrea Maestri della segreteria nazionale di Possibile, commentando le parole di Salvini.
“Del resto – aggiunge Maestri – la logica degli scambi è alla base di questo governo. Su tutti i provvedimenti ci sono stati: il reddito di cittadinanza in cambio di quota 100, il decreto Di Maio, impropriamente detto dignità, per il decreto Salvini, meglio noto come il decreto dell’odio e dell’illegalità. Una somma di contraddizioni che sta facendo scivolare il Paese su tutti fronti, da quello del rispetto dei diritti umani alla recessione economica”.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 50919 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!