Reddito Cittadinanza, come diventare Navigator: 10.000 posti messi a disposizione

Al fine di dare attuazione al reddito di cittadinanza il Ministero dello sviluppo economico ha finanziato un gigantesco piano di assunzioni volto ad assumere 10.000 navigator, che dovranno assistere i destinatari del sussidio nel loro percorso di ricollocazione lavorativa.

Delle 10.000 unità previste, 6.000 saranno reclutate dall’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (ANPAL) e 4000 dalle Regioni.

In questo articolo parleremo di come diventare navigator presso l’ANPAL, e quali saranno le mansioni di questa nuova figura professionale, che si affiancherà al personale già operante presso l’agenzia.

Si precisa che per i navigator che saranno assunti o stabilizzati dalle regioni, i relativi requisiti e modalità di reclutamento saranno decise dalle regioni stesse.

Come diventare Navigator – Tutto ciò che ti occorre sapere

Premesso che l’avviso di selezione dei Navigator da parte dell’ANPAL non è stato ancora pubblicato, e dunque almeno per adesso è solo possibile effettuare delle ipotesi in base alle sole dichiarazioni che gli esponenti del Ministero dello Sviluppo Economico hanno espresso al riguardo.

Per tale motivo, prima di iniziare a vagliare quelle che potrebbero essere le modalità di selezione e i requisti per diventare navigator, è necessario effettuare alcune premesse al fine di inquadrare l’intera disanima in un corretto quadro normativo:

i navigator selezionati dall’ANPAL, saranno assunti con contratto di collaborazione continuata e continuativa (co.co.co.) della durata di due anni, anche se il Governo ha già espresso la volontà di stabilizzarli allo scadere dei due anni;

attualmente le modalità di reclutamento e le mansioni svolte dai collaboratori dell’ANPAL, sono disciplinate da due ben precisi atti normativi, che nella fattispecie rappresentano lex specialis: regolamento per il conferimento di incarichi di collaborazione accordo quadro nazionale sulla disciplina delle collaborazioni instaurate con Italia Lavoro S.p.A. i suddetti atti prevedono 3 livelli di inquadramento dei collaboratori, per ognuno dei quali sono previsti particolari requisiti di accesso e circoscritte mansioni: I) addetto; II) professional; III) esperto;

in data 21 gennaio 2019 Pasquale Tridico, consigliere economico del Ministro Di Maio, in un videoforum del “Il Sole 24 ore” sul reddito di cittadinanza, ha dichiarato che i navigator saranno assunti con il profilo di professional;

l’attuazione della figura del navigator, così come pensata dal Governo, tozza in molti punti (che andremo a vedere in seguito) con le disposizioni contenute nel regolamento di cui sopra. Per tale motivo l’ANPAL ha dichiarato che pubblicherà l’avviso di selezione dei navigator “non appena avrà adeguato i propri regolamenti” alla nuova figura professionale. Tutto ciò premesso ecco le risposte alle domande che i nostri utenti ci hanno posto sulla procedura di selezione e reclutamento dei navigator presso l’ANPAL.

Quali saranno le mansioni del navigator?
Il navigator selezionerà possibili offerte di lavoro per i beneficiari del reddito di cittadinanza che gli verranno assegnati e dovrà altresì monitorare il comportamento e il reale impegno dei percettori del reddito, stilando dei report grazie ai quali sarà possibile per il Ministero del Lavoro intercettare eventuali abusi.

Le selezioni per diventare navigator presso l’ANPAL sono già iniziate?
No, non ancora. L’ANPAL, come già evidenziato, ha dichiarato che l’avvio delle procedure di selezione sarà comunicato non appena avrà adeguato i propri regolamenti. Modifica che, stando ai tempi dichiarati dal Governo, dovrebbero avvenire a stretto giro.

Quando avverranno le prime assunzioni?
Stando alle ultime notizie fornite dal Ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico, le prime assunzioni dovrebbero avvenire ad aprile.

Dove sarà pubblicato l’avviso di selezione dei 6000 navigator?
L’avviso sarà pubblicato sul sito dell’ANPAL nella sezione “Lavora con noi”. Dal momento della pubblicazione dell’avviso si avranno 15 giorni per poter inoltrare la propria candidatura

Come sarà possibile inoltrare la propria candidatura?
Per candidarsi sarà necessario inserire il proprio curriculum tramite un’apposito form.

Con che procedura l’ANPAL assumerà i navigator?
Con una procedura molto snella che prevede una preselezione basata sul possesso di determinati titoli ed una selezione basata su un colloquio.

C’è un limite di età per essere assunti come Navigator?
No, attualmente il regolamento dei collaboratori ANPAL non prevede nessuno limite di età

Per accedere alla selezione che titolo di studio bisognerà possedere?
Secondo Tridico i navigator assunti dall’ANPAL dovranno possedere una laurea magistrale in uno dei seguenti indirizzi:
– Economia;
– Giurisprudenza;
– Sociologia;
– Scienze politiche;
– Psicologia
– Scienze della formazione.

Di contro, l’attuale art. 5 del regolamento per il conferimento di incarichi di collaborazione prevede che per accedere al profilo professional, e quindi al profilo in cui dovrebbero rientrare i navigator, è necessario possedere uno dei seguenti titoli:
– diploma di istruzione secondaria di secondo grado:
– Laurea (v.o.) o Laurea di primo livello o Laurea di secondo livello conseguita secondo le modalità contemplate dalla normativa vigente, con eventuale indicazione del gruppo di corso accademico. In altri termini attualmente possono accedere al profilo professional anche i diplomati e non solo i laureati, pertanto di sicuro questo sarà uno dei punti oggetto di modifica.

Sarà necessaria un’esperienza di lavoro nel settore?
Secondo Tridico sarà inoltre richiesta una esperienza di lavoro di almeno 2 anni; l’aver svolto il servizio civile sarà una elemento a favore, assieme ad altri che devono ancora essere stabiliti.

Tuttavia c’è da precisare al riguardo che il regolamento dei collaboratori dell’ANPAL prevede che per poter accedere al profilo professional è richiesta un’anzianità professionale nell’ambito del settore di attività e/o nel ruolo di almeno 4 anni. Quindi di sicuro questa sarà un altro punto da modificare nel regolamento.

I professionisti del settore in possesso di partita IVA potranno partecipare alla selezione? No, in quanto il 6° comma dell’art. 10 del regolamento relativo ai collaboratori ANPAL afferma che: “I contratti di collaborazione oggetto della selezione potranno essere stipulati con possessori di partita IVA, a condizione che le attività oggetto del contratto di collaborazione non siano attratte/riconducibili agli ambiti di attività della partita IVA”.

Chi effettuerà di fatto la selezione?
L’ANPAL procederà alla selezione tramite un’apposita Commissione interna oppure potrà avvalersi di strutture esterne specializzate in ricerca di personale che avranno comunque l’obbligo di uniformarsi ai principi di trasparenza, pubblicità e imparzialità. In ogni caso i componenti della Commissione dovranno essere esperti di selezione del personale e con comprovata esperienza nelle materie e/o nelle attività per le quali si procede alla selezione.

Cosa accadrà dopo la scadere del termine di presentazione della domande?
Le candidature pervenute saranno oggetto di una valutazione documentale, effettuata dalla Commissione, volta a verificare la congruità del curriculum con i requisiti richiesti nell’avviso di selezione. Ai curriculum ammessi sarà attribuito un punteggio in base ai titoli dichiarati/posseduti.

Con quali criteri saranno assegnati i punteggi ai curriculum?
Attualmente il regolamento per il conferimento di incarichi di collaborazione per il profilo professional prevede che in fase di preselezione ad ogni singolo curriculum venga attribuito un punteggio massimo di 30 punti che valuta i seguenti elementi:
– formazione specialistica relativa alle attività di interesse, incluso il grado di conoscenza delle normative del settore, ovvero conoscenza delle lingue straniere e/o conoscenza approfondita e/ possesso di certificazioni anche europee sull’utilizzo di strumenti informatici fino ad un massimo di 10 punti;
– specifiche esperienze maturate nell’ambito del settore di attività e/o nel ruolo richiesto fino ad un massimo di 15 punti;
– specifiche esperienze maturate presso Anpal Servizi e/o Italia Lavoro, se coerenti col settore di attività e/o col ruolo richiesto fino ad un massimo di 5 punti.

Al termine della fase di valutazione dei titoli, la Commissione elabora una graduatoria dei curricula secondo l’ordine decrescente dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato; il punteggio attribuito a ciascun curriculum confluirà nel punteggio complessivo sulla base del quale verranno elaborate le graduatorie

Dopo la valutazioni dei titoli chi accede alla selezione?
Per ragioni di economicità e celerità di espletamento vengono invitati alle prove di selezione soltanto i candidati i cui curricula abbiano ottenuto i punteggi più elevati in ragione di un rapporto minimo di 1 a 3 tra posti disponibili e candidature. In ogni caso non saranno ritenuti idonei per la selezione i curricula che non abbiano totalizzato un punteggio minimo di 20/30. Per i candidati che accederanno alla selezione, il punteggio attribuito al curriculum si somma al punteggio complessivo ottenuto nelle prove selettive. I candidati che hanno superato la preselezione sono convocati alla selezione attraverso la pubblicazione dei nominativi nell’apposita sezione del sito web di Anpal Servizi; la comunicazione deve essere effettuata almeno 3 giorni di calendario prima della data stabilita per la prova. Nella comunicazione di convocazione verranno resi noti, ai candidati invitati, oltre che la data l’ora ed il luogo delle selezioni, anche i criteri di valutazione delle prove di selezione definiti dalla Commissione. La mancata presentazione del candidato alle prove, qualunque sia la causa, comporterà la sua automatica esclusione dalla procedura di selezione.

In cosa cosa consiste la fase della selezione?
La prova di selezione consiste in un colloquio sulle materie indicate nell’avviso, sull’approfondimento delle conoscenze e delle capacità dichiarate nel curriculum nonché sulla motivazione.  La valutazione è rimessa alla Commissione nominata, che ha l’obbligo di dichiarare l’inesistenza di conflitti di interesse, rapporti di parentela, ovvero altre circostanza che possano inficiare l’obiettività del giudizio sui candidati. La prova orale viene superata qualora il candidato consegua una votazione di almeno 20/30. Il punteggio finale è dato dalla somma del voto attribuito al curriculum e della votazione conseguita nella prova orale. Il punteggio minimo per accedere alla graduatoria di merito è pari a 40/60

Terminate la selezione cosa succede?
Al termine delle prove di selezione, la Commissione elabora, secondo l’ordine decrescente dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, la graduatoria di merito. I nominativi dei vincitori e degli idonei vengono pubblicati nell’apposita sezione del sito web di Anpal Servizi. I candidati risultanti vincitori saranno invitati a stipulare il contratto individuale di lavoro nei termini ed alle condizioni previste dall’avviso e fino a copertura del fabbisogno professionale dichiarato nel medesimo. I candidati idonei, ovvero coloro che hanno conseguito un punteggio minimo di 40/60 ma non sono risultati vincitori, potranno soddisfare successivi eventuali fabbisogni in tutto omologhi a quelli espressi nell’avviso di cui risultano idonei, senza dover sostenere un nuovo iter di reclutamento e selezione. Le graduatorie degli idonei rimangono efficaci per un termine di dodici mesi dalla data di pubblicazione di cui sopra.

Dopo l’assunzione è previsto un periodo di formazione?
Si è previsto un periodo di formazione sulle politiche attive del lavoro, del reinserimento, delle politiche sociali, del funzionamento del reddito di cittadinanza e quindi di tutti gli aspetti del contesto in cui lavoreranno i futuri Navigator.

Che retribuzione mensile avranno i navigator?
Rientrando nel profilo professional dovrebbero avere un compenso fisso mensile di € 2.278, salvo un’eventuale parte variabile.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 49580 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!