Brexit, Dyson si sposta a Singapore

La Dyson, gigante tecnologico britannico degli elettrodomestici di nuova generazione, è pronto a spostare il suo quartier generale operativo dal Regno Unito a Singapore.

L’annuncio, anticipato dal Daily Telegraph, viene confermato dal patron dell’azienda, sir James Dyson, il quale parla di “ragioni commerciali” negando che la decisione abbia a che fare con la Brexit, di cui egli è un sostenitore ultrà. La società, che ha chiuso il 2018 con un aumento degli utili del 33% e ricavi per 4,4 mld di sterline, aveva già deciso il trasferimento a Singapore d’un nuovo progetto per vetture elettriche.

E anche in quel caso Dyson aveva negato che le incertezze della Brexit c’entrassero, malgrado il diffuso sospetto contrario degli analisti. Voce brexiteer fra le più convinte dell’industria del Regno, sir James ancora di recente ha sollecitato il governo May a dichiararsi pronto a un no deal e a uscire dall’Ue “con le regole del Wto”: definendo tale scenario “più dannoso per gli Europei che per i Britannici”.

(ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 50946 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!