“Desirée era vergine quando è stata violentata”, spunta il dettaglio sull’autopsia

“L’esame autoptico sul corpo della giovane Desirée, violentata e uccisa a San Lorenzo, certifica ‘una recentissima rottura imeneale'”. E’ quanto sostiene la presidente del Telefono Rosa nazionale Maria Gabriella Carnieri Moscatelli.

“La sedicenne era dunque vergine prima di essere abusata nel quartiere romano. Un’autopsia che riapre una profonda ferita sulle violenze subite dalla giovane la cui memoria, infangata da affermazioni false e superficiali, merita dignità e giustizia e soprattutto la condanna e la giusta pena per i colpevoli”.

“I magistrati devono continuare senza sosta nel loro lavoro per individuare le precise responsabilità e fare chiarezza su un episodio orribile che ha scosso tutte noi e che non possiamo dimenticare – conclude -. Telefono Rosa si costituirà parte civile per difendere la memoria di Desirèe ed essere comunque vicino alla famiglia”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54064 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: