Aversa. Segnalazione cittadino: Via Virgilio, pensavo fosse Natale… invece è monnezza

Tramite lo sportello “La tua segnalazione” una lettrice ci segnala problemi in via Virgilio.

Ecco il messaggio:

“Vorrei inviare i miei più cari auguri all’Amministrazione Comunale e agli enti che dovrebbero garantire l’igiene e la raccolta dei rifiuti, mi sembra il modo più calzante per farlo. Non è certo una novità ma pensavo che almeno a natale l’amministrazione garantisse un servizio decente, visto che “siamo tutti più buoni” e considerato che dovrebbe essere così anche nei restanti 364 giorni dell’anno, e non lo è! Ma cosa frega a loro se è così bello vantarsi delle luminarie di via Roma, dell’albero altissimo, bellissimo, luminosissimo di Piazza Municipio al quale direttamente mi rivolgo, senza temere un banalissimo e poco credibile “provvederemo subito”. Da cittadina, ho più volte contattato e sollecitato di persona chi dovrebbe occuparsi di ambiente, ecologia o semplicemente garantire un servizio basilare, quale la raccolta dei rifiuti. In questa strada, in via Virgilio pieno Centro Storico – Via Seggio, e presso quella adiacente un’infinità di piccoli cumuli di bottiglie rotte e bicchieri in plastica “sapientemente” spazzati e lasciati dimenticati ai bordi e agli angoli dei marciapiedi. Mi sono sempre chiesta se Aversa fosse ripartita in zone di serie A e zone di serie B. La risposta mi pare ovvia e scontata se solo si confrontasse questa fotografia con tante altre strade della città, specie via Roma e simili. eppure non mi torna qualcosa. Ma noi cittadini, non abbiamo tutti gli stessi diritti se contribuiamo per ottenere gli stessi servizi? Nei paesi civili, dove i diritti sono consolidati e garantiti a tutti, bisogna avere un “santo in paradiso” per poter vedere riconosciuto un servizio per cui, tra le altre cose, si contribuisce pagando delle tasse? Invito tutti coloro che hanno una coscienza civica non solo a condividere ma anche a rendere noto lo stato di disagio in cui quasi sempre vivono molte zone della città. Infine, oramai senza più peli sulla lingua ma mai senza fiato di pubblica denuncia. Invito l’amministrazione a dimostrare non solo a me ma a tutti gli onesti contribuenti della città che la propria coscienza civile e il proprio ruolo di garante dei diritti e dei servizi non siano paragonabili alla spazzatura che invade le nostre strade”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52609 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!