Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Caserta. Bilancio, Cicala: “L’unica certezza è l’incertezza”

“Domani, venerdì 9 novembre, andrà in onda, nella sala consiliare, l’ennesima puntata di una ‘sceneggiata’ della quale già tutti conoscono il finale: l’approvazione del bilancio. Un argomento davvero importante che meriterebbe di essere trattato in modo dettagliato e comunque approfondito in ogni sua sfaccettatura”. Sulla questione è intervenuto Marco Cicala, presidente di Città Futura, il quale in poche parole ha spiegato perché il movimento politico, per l’ ennesima volta prende le distanze dalla Giunta Marino.

“Per rendere l’idea più chiara del modus operandi di questa Amministrazione – ha dichiarato Cicala – dobbiamo scomodare Tommaso di Lampedusa e il suo pensiero storico: cambiare tutto per non cambiare niente. Siamo alla vigilia dell’approvazione del bilancio Comunale e assistiamo sempre allo stesso teatrino, un classe politica che agisce in barba alla legge oltre che impedendo, di fatto, il controllo della documentazione che, è giusto ricordare, resta un sacrosanto diritto/dovere dei Consiglieri di opposizione. Con questo, persistente modo di agire – continua Marco Cicala – questa Amministrazione continua a mostrare la volontà di venir meno alla precondizione del vivere in modo democratico. Tali atteggiamenti avvengono, talvolta per incompetenza dei Dirigenti Comunali, talvolta per volontà Politica ma di fatto hanno creato un dato indiscutibile: Caserta continua ad essere in fondo alla classifica di tutte le Città d’Italia per la qualità della vita. A proposito di ‘cambiare tutto per non cambiare niente’ – conclude il Presidente Cicala- com’è finita la questione tassa sui loculi? Com’è finita la questione fogne? E quella dei centri commerciali, ben 6 aperti in pieno centro città? L’ illuminazione pubblica che continua a funzionare in modo alternato? Attendiamo risposte non proclami”.

Print Friendly, PDF & Email
Translate »