Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Basket Serie B. Una grande Salerno ferma la capolista Roma

Il big match del pala-Matierno contro la capolista In Più Broker Roma ha portato al palazzetto, questo fine settimana, centinaia di appassionati ed in questa spettacolare cornice di pubblico si è consumata forse la più bella ed emozionante prestazione della Renzullo Arechi Salerno sino a questo punto della stagione, con l’apoteosi del canestro di Diomede sulla sirena a chiudere i giochi e portare la compagine di patron Nello Renzullo a condividere la vetta della classifica con la Juve Caserta. Pronti via ed è Salerno a mettere il muso avanti prima con il play Maggio e poi con Paci, Roma però si fa trovare pronta e risponde colpo su colpo, prima con un mai domo Visnjc e poi con Mouaha.

I ragazzi di coach Menduto però riescono a trovare gli spazi giusti tra le maglie romane e chiudono il primo quarto con un buon vantaggio: 28-21 il punteggio. Seconda frazione che si apre con i ragazzini di coach Bizzozi che si ricompattano ed iniziano a macinare gioco, entra in partita anche l’esperto Bruni, il gioco di Roma ne risente, infatti, in positivo e prima lo stesso bruni dalla linea dei 6,75 e poi il giovane Fokou, classe 2002, piazzano il break che porta la gara in parità. All’intervallo lungo il tabellone recita 44-44. Il secondo tempo del pala-Matierno non è adatto ai deboli di cuore, parte ancora fortissima Roma ma la Virtus, stavolta, non si fa sorprendere e ribatte colpo su colpo con un grande Czumbel. Nel momento migliore per i salernitani però un fallo antisportivo dubbio, ravvisato dai direttori di gara, ai danni di Leggio su Visnjc spezza il buon ritmo dei bianco-azzurri salernitani, Roma ne approfitta e mette la freccia compiendo il primo e unico sorpasso della gara. I ragazzi di coach Menduto però non si scompongono e con Leggio, mortifero dalla linea dei 3 punti, nei minuti finali del terzo quarto, infiamma il tifo salernitano, ne risente anche il punteggio e Salerno chiude ancora avanti sulla terza sirena: 64-61 il punteggio. L’ultimo tempo di gara si gioca in un’autentica bolgia al pala-Matierno, i ragazzi di coach Bizzozi però non si intimoriscono ed anzi continuano a spaventare la Virtus rimanendo aggrappati alla gara sino all’ultimo secondo; una bomba di capitan Cucco sembra spianare la strada ai bianco-azzurri ma Visnjc riporta ancora tutto in discussione. Nei minuti finali di gara ancora Leggio dai 3 punti fa esplodere per l’ennesima volta il palazzetto, ma Reali da 3 conferma che Roma non è ancora sconfitta. Alla fine Diomede sulla sirena fa impazzire i tantissimi tifosi accorsi al pala-Matierno e tutti in campo sotto il settore degli ultras a festeggiare una vittoria sofferta ma importantissima, la quinta di fila, per gli uomini di patron Nello Renzullo che si affermano in modo prepotente in vetta al girone D ed il cielo è sempre più blu per la Renzullo Arechi Salerno in vista dell’impegno in terra siciliana di settimana prossima.

“Che gara. Sapevamo che sarebbe stata una partita dura – dice coach Menduto -. Affrontavamo il secondo migliore attacco del campionato fino ad oggi ed in partita i nostri avversari hanno dimostrato tutto il loro valore. Bravissimi i miei giocatori a tenere i ritmi alti, a correre il contropiede e a non tenere la palla ferma. Abbiamo iniziato molto forte, poi Roma è stata brava a fermarci la palla e ad attaccarci l’area. Abbiamo commesso troppi errori in difesa, subendo il loro ritorno; siamo stati bravi però a non disunirci.

Nel secondo tempo la partita è stata molto equilibrata, abbiamo ripreso a correre ma in difesa ancora abbiamo subito troppo i loro 1vs1. Negli ultimi 3 minuti l’attenzione messa in difesa è salita, abbiamo recuperato 2 palloni che ci hanno permesso di correre di nuovo il contropiede. Contro la loro zona sono stati molto bravi i ragazzi a passarsi la palla e a cercare il giocatore libero. A 30” dalla fine, sul + 6 pensavamo di aver vinto, ma due nostre disattenzioni hanno permesso a Roma di tirare da soli e di riprenderci. Peccato. Poi “scatozz”, all’anagrafe Diomede, ha ristabilito il giusto equilibrio. Ecco equilibrio, la condizione che non deve mancare mai a questa squadra. Bravi davvero tutti. Complimenti a Roma, una ottima squadra molto ben allenata. Che spettacolo vincere con questi ragazzi in un Palamatierno così “caldo””.

“Grande vittoria in una cornice di pubblico degna della posta in palio, partita dai ritmi molto alti ed a tratti spettacolare, siamo riusciti seppure a corrente alternata a gestire i ritmi ed abbiamo vinto penso meritatamente una partita molto importante – afferma il ds Corvo -. Adesso ci godiamo soprattutto l’affetto che il Palasilvestri ci ha dimostrato e guardiamo già alla prossima gara a Capo D’Orlando dove dobbiamo continuare a crescere come squadra: sono molto contento”.


Virtus Arechi Salerno vs In Più Broker Roma: 91 – 89

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 42497 posts and counting.See all posts by admin

Translate »