Aversa. Potatura alberi in città, Caterino: “Tagli selvaggi”

“Ci desta preoccupazione la modalità di potatura degli alberi che gli operai stanno effettuando in alcune strade della città come in via Filippo Saporito dove abbiamo assistito ad una potatura selvaggia e mortificante Gli alberi infatti vengono potati senza criterio tagliando anche il tronco principale e non solo i rami che formano la chioma. In alcuni casi l’altezza degli alberi arriva ad essere dimezzata compromettendo la vita stessa dell’arbusto con risultati estetici sgradevoli, dal momento che gli alberi finiscono per diventare dei “monconi” che dell’immagine dell’albero hanno poco o niente. La potatura selvaggia sta compromettendo seriamente l’equilibrio verde della città”. Lo dice Elena Caterino (in foto a sx), consigliere comunale di minoranza in quota Pd e componente della commissione ambiente.

“Quello che lascia perplessi è che la potatura degli arbusti non rispetta il vigente “Regolamento di tutela del verde urbano” approvato dalla seduta di Consiglio Comunanale N.8 del 03 febbraio 1997.  Regolamento che la commissione ambiente con l’ex assessore D’Aniello aveva iniziato ad aggiornare. In qualità di componente della commissione ambiente ho protocollato una richiesta con la quale chiedo al Presidente della commissione di convocare d’urgenza la commissione ambiente per poter riprendere i lavori per l’aggiornamento del regolamento e che nel frattempo venga rispettato quello vigente. Chiedo inoltre di provvedere ad ultimare un censimento di tutti gli alberi presenti sul territorio cittadino per poter constatare il loro stato e l’eventuale pericolosità. Di individuare inoltre il tasso di “mortalità” delle piante che ha portato all’inevitabile caduta o abbattimento. Predisporre infine nuove piantumazioni individuando i siti e le specie più adatte per abbellire le strade e per contrastare l’inquinamento atmosferico. La potatura degli alberi va effettuata con un taglio indiscriminato dei rami ma occorre tenere conto anche del decoro dell’albero visto che le piante sono elementi di arredo urbano. Per cui i rami giovani, i cosiddetti gettiti, vanno lasciati in modo da generare una chioma sufficientemente ampia. Se si effettuano tagli di rami di un certo spessore, anche con la motosega, bisogna avere l’accortezza di coprire la zona tagliata con del mastice. In questo modo si evita la fuoriuscita di linfa. Se non si usano queste precauzioni la potatura porta rapidamente la pianta alla virosi o addirittura alla morte. Inoltre le foglie sono importanti perché forniscono ossigeno e assorbono la CO2 sprigionata nell’atmosfera”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 48926 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!