Regionali Campania 2020, Aversa protagonista? Qualcosa si muove in Noi Aversani…

La città normanna in Consiglio Regionale della Campania. E’ un ipotesi, una suggestione, che potrebbe concretizzarsi ben presto. Aversa e il Parlamentino che si incrociano nuovamente. A prendere questa strada Noi Aversani, il progetto civico del compianto Peppino Sagliocco, ex sindaco di Aversa eletto proprio con la sua lista nel 2001. L’indizio? La partecipazione degli esponenti del gruppo consiliare aversano, alla convention costituente di Campania In Movimento, il movimento del consigliere regionale Alfonso Piscitelli, Presidente della I Commissione Affari Istituzionali del Consiglio regionale della Campania.

Un incontro, quello di oggi a Caserta presso l’Hotel Royal – ex Jolly Hotel che ha riunito sindaci, amministratori e referenti dei 104 comuni di Caserta, per affrontare e porre soluzioni alle esigenze di ogni angolo di Terra di Lavoro ma anche uno sguardo proprio alle prossime Regionali, datate 2020, dove lo stesso Piscitelli ha ribadito tramite un’intervista di lanciare Campania in Movimento formata da forze moderate legate al civico a sostegno del governatore De Luca ma distante dal PD. Su quest’ultimo obiettivo, Piscitelli è stato chiaro: prima di partire bisogna organizzare il movimento in tutti i sensi con l’adesione di professionisti, amministratori locali ma anche semplici cittadini. Una prossima convention è prevista anche a Napoli.

Presenti per Noi Aversani il coordinatore Luciano Sagliocco, l’ex vicesindaco Federica Turco e i consiglieri comunali Francesco Sagliocco e Carmine Palmiero, da tempo vicini al consigliere Piscitelli. Voci di corridoio parlano di una possibile partecipazione di un esponente di Noi Aversani alla prossima tornata elettorale. Per Noi Aversani sarebbe un ritorno in consiglio regionale. Sì perché il compianto l’ex sindaco Sagliocco (in foto a sinistra) aveva iniziato la sua carriera politica proprio tra gli scranni del Consiglio Regionale nel 2000 (PPI con Bassolino), poi nel 2005 (Forza Italia con Bocchino) ed infine nel 2010 (Popolo della Libertà con Caldoro). Nel 2013 entrò in consiglio regionale quale primo dei non eletti nel Pdl in seguito alla sospensione di Angelo Polverino, coinvolto nello scandalo dell’Asl di Caserta. Con le dimissioni di Polverino, Sagliocco fu mise dinanzi alla scelta tra consiglio regionale e sindaco di Aversa. Dopo aver frequentato il consiglio per un paio di mesi, nel marzo 2014 scelse di rimanere primo cittadino per il bene della  della città normanna.

Per Federica Turco, “l’incontro di oggi è servito a mettere in luce i problemi di Terra di Lavoro, in particolare ad Aversa per l’Ospedale Moscati della richiesta di intervento da parte del direttore generale in quanto non basta l’indirizzo programmatico della Regione che sta facendo di tutto per uscire dal commissariamento ma sono necessarie nuove soluzioni. All’onorevole Piscitelli ho chiesto, che insieme a noi, possa essere parte attiva nel convocare un tavolo con ASL – sindaci e le associazioni del territorio affinché si possa finalmente parlare del futuro della Maddalena”. Su una candidatura alle Regionali. “Non rientra nei miei piani. Resto ad Aversa per un nuovo futuro alla città”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 50959 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!