Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

(VIDEO) Offese contro i napoletani ad Agorà su Rai3

“Capiamo che la Lega, che ha costruito le sue fortune politiche anche sull’odio e il razzismo verso i napoletani e i meridionali in genere, si opporrà, ma la Rai, la televisione di Stato, deve escludere l’imprenditore Gianluca Brambilla da ogni trasmissione televisiva dopo quello che ha detto oggi”. A chiederlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker Gianni Simioli de La radiazza di RadioMarte riportando che “l’imprenditore milanese, ospite di Agorà, la trasmissione del mattino di RaiTre, ha detto che antropologicamente i napoletani sono abituati a non pagare i servizi e i trasporti e a vivere nell’illegalità e altre castronerie del genere visto che, proprio in Campania, stiamo portando avanti una battaglia senza frontiere contro furbetti e delinquenti”.

“Non basta la giusta levata di scudi e la presa di posizione della conduttrice e di altri ospiti in studio, perché quel che ha detto Brambilla è gravissimo e merita l’espulsione dai programmi della Televisione di Stato che è pagata anche dai napoletani e, di certo, non lo fanno per essere offesi senza alcun motivo” hanno aggiunto Borrelli e Simioli appellandosi “ai Parlamentari campani che siedono nella Commissione di vigilanza Rai affinché chiedano l’esclusione di Brambilla da tutte le trasmissioni televisive della Rai”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 43217 posts and counting.See all posts by admin

Translate »