(VIDEO) Aversa. Segnalazione cittadino: gatti avvelenati

Tramite lo sportello “Segnalazione Cittadino” un lettore ci segnala problemi con dei gattini morti, forse avvelenati.

Ecco il suo messaggio:

Sono un paio di anni che mi dedico a dare da mangiare ad una colonia di gatti ferali, costituita da circa 10 unità, che si trovano abitualmente nei dintorni della mia abitazione, in via Mancone.

Ad orari orari abituali, gli porto del cibo, all’interno della mia proprietà, a cui hanno facile accesso e nel corso di questi due anni, ho praticamente imparato a conoscerli al punto da sapere anche le loro abitudini e le zone che frequentano maggiormente.

Intorno alla mezzanotte tra il 23 ed il 24 agosto, rientrando a casa, nella proprietà adiacente alla mia abitazione, ho notato 2 dei gatti, per altro fratelli e di cui mi prendo cura, agonizzanti a terra. Uno dei due era praticamente steso a terra, con segni di evidenti difficoltà respiratorie ed accennava principi di vomito, l’altro tentava di muoversi ma non era in grado di tenersi sulle proprie zampe infatti cadeva ripetutamente a terra.

Trattandosi di proprietà privata, ero impossibilitato dal cercare di prelevarli per prestare soccorso immediato. Ho tentato di attirare la loro attenzione e dopo molto tempo e con tanta fatica, i gatti si sono avvicinati al cancello del cortile antistante l’abitazione e sono riuscito a prelevarli entrambi facendoli passare attraverso le barre del cancello, senza dunque entrare nella proprietà privata.

A questo punto, ho portato i gatti presso la mia abitazione adiacente e mi sono prestato ad eseguire i primi soccorsi. Siccome i sintomi facevano supporre ad un avvelenamento, attraverso l’uso di una siringa, ho somministrato una soluzione di acqua salina per indurre il vomito. Così facendo, fortunatamente, dopo aver vomitato, notavo che i gatti mostravano evidenti segni di ripresa, in particolare riprendendo a respirare in modo meno affannoso.

Successivamente, ho provato a telefonare una clinica veterinaria che opera ad Aversa e presta anche servizio di pronto soccorso notturno. Purtroppo il servizio era stato momentaneamente sospeso dal 16 agosto. A quel punto ho lasciato i gatti riposare in un giaciglio d’emergenza, nel mio cortile di casa, con l’intento di portarli, al mattino successivo, presso lo studio veterinario.

Quando al mattino, mi sono recato nel cortile di casa, per prelevare i gatti e portarli al veterinario, non erano più nel giaciglio dove li avevo lasciati. Mi sono recato nel luogo, dove di solito trascorrono le giornate, un cortile adibito a deposito di fronte la mia abitazione e fortunatamente li ho visti nettamente ripresi. Di sera, si sono presentati al solito orario in cui porto il cibo a tutti i gatti ed hanno mangiato tranquillamente.

La sera del 25 agosto, mi apprestavo ad uscire verso le ore 22:00 e mi accorgo che, nello stesso cortile, giaceva, steso a terra, un’altro dei gatti di cui mi prendo cura, che è tra l’altro la madre dei 2 gattini, che sono riuscito recuperare la sera precedente. Questa volta il gatto sembrava non mostrare segni di vita, presentava visivamente della schiuma che fuoriusciva dalla bocca ed ero impossibilitato dal riuscire a prelevarlo per cercare di prestare un soccorso.

Nella suddetta proprietà, abita anche la cognata del suddetto signore, il cui figlio, tutte le mattine, intorno alle ore 5:30 viene a prendere il furgone con cui svolge la sua attività. Sono sceso da casa ed ho fatto notare a tale persona l’accaduto, chiedendogli se potessi entrare con lui per prelevare il gatto e verificare se sia ancora vivo. Una volta ottenuto il permesso e prelevato il gatto, non ho potuto far altro che constatare il suo decesso. In data odierna, 26 agosto, il gatto è in una scatola di cartone nel mio cortile in attesa di far eseguire un’autopsia per capire le cause del decesso. Il sospetto è che ci sia in corso un avvelenamento, volontario o accidentale, pertanto il mio intento è quello di comunicarlo alle autorità competenti al fine di eseguire i dovuti accertamenti per cercare di porre fine a questi spiacevoli avvenimenti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52610 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!