Roma. Vigili Fuoco, ANPPE – UGL a Salvini: “Fatti concreti o sarà stato agitazione”

Dopo le parole pronunciate dal Ministro dell’Interno On. Salvini, al Giuramento dell’82º corso dei Vigli del Fuoco a Roma, su assunzioni, mezzi ed altro, adesso attendiamo fatti concreti, altrimenti siamo costretti a dichiarare lo stato di agitazione“. E’ quanto fanno sapere in un tweet il Presidente di ANPPE Vigili del Fuoco Fernando Cordella e il Segretario Nazionale UGL Vigili del Fuoco Andrea Marangoni rivolto al Ministro Salvini e il Sottosegretario di Stato Stefano Candiani.

In virtù di ciò, visto anche le molteplici problematiche sul decreto inerente il riordino in discussione in questi giorni alle Camere, siamo costretti, dopo la pausa estiva, a dichiarare lo stato di agitazione, questo per far in modo che vengano ascoltate le posizioni delle nostre organizzazioni sindacali“.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 65612 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: