Anziano ucciso da immigrato a Sessa Aurunca, Castiello: “Rabbia e cordoglio”

“Sulla tragedie non si specula. La pratica del facile sciacallaggio, esula dal mio temperamento, dai miei valori. Ma a fronte di ciò che è accaduto presso l’ospedale san Rocco di Sessa Aurunca è difficile, pur nel rispetto del dolore,non cedere ad un moto di rabbia”. Lo dichiara Pina Castiello, sottosegretario ed esponente della Lega.

“Un africano, a tutt’ora non identificato, ha ammazzato a mani nude un paziente di 77 anni, da tutti riconosciuto come onesto lavoratore, la cui unica colpa, è stata quella di imbattersi in un energumeno che persino le forze dell’ordine hanno faticato a fermare. Bene ha fatto Matteo Salvini ad intervenire subito, ribadendo quanto già ampiamente promesso, e cioè che l’Italia non ha bisogno di queste risorse. Alla famiglia del povero sig. Toscano, tutto il mio personale cordoglio e quello della Lega. Al medico ferito i più sinceri sensi di vicinanza e solidarietà. Mi farò parte diligente perché la mia terra, il mio sud, non sia più vittima di esecrabili episodi come questo”.

“L’immigrazione positiva, pulita, che porta idee, energie e rispetto è la benvenuta. Il mio problema sono i delinquenti, come quello che ha ammazzato un italiano di 77 anni a Sessa Aurunca, preso a pugni da una di queste ‘risorse’ che ci dovrebbero pagare le pensioni. Perchè c’è ancora qualche fenomeno, penso anche al presidente dell’Inps, che dice che senza immigrati è un disastro. Ma ci sarà tanto da cambiare anche in questi apparati pubblici”. Lo dice il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in un video postato su Facebook durante la visita a un’azienda confiscata alla mafia.


Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 65630 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: