Parete. Truffa annunci lavoro online, il sindaco: “Hanno rubato anche la speranza”

“Mi complimento con il comandante Pulicani e con la piccola ma grande stazione dei Carabinieri di Parete che ha condotto un’indagine su una truffa via internet. Le vittime per la maggior parte erano giovani donne in cerca di lavoro. Truffare chi è già in difficoltà vuol dire non solo rubare soldi ma significa rubare anche la speranza”. Un pensiero misto quello di Gino Pellegrino, sindaco di Parete dopo la notizia di questa mattina degli arresti a Parete dove i Carabinieri della locale stazione hanno sgominato una banda dedita alle truffe sugli annunci di lavoro.

L’attività info-investigativa ha consentito di delineare l’esistenza di una strutturata e ramificata associazione per delinquere, avente base operativa in Parete (CE) ed attiva su tutto il territorio nazionale, e di individuarne il peculiare modus operandi. Le vittime – soprattutto giovani donne in cerca di occupazione lavorativa che inserivano le proprie richieste sui siti internet fornendo anche il proprio recapito venivano contattate telefonicamente dagli indagati che, qualificandosi come dipendenti del sito internet sul quale veniva pubblicato l’annuncio oppure come avvocati e/o agenti della Polizia Postale, ingeneravano negli inconsapevoli inserzionisti la falsa rappresentazione di controversie giudiziarie ai loro danni, paventando loro il rischio di inesistenti sanzioni amministrative e/o penali dovute a presunte irregolarità nell’inserimento dell’annuncio.


Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 59045 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: