Trentola Ducenta. Comunali, Apicella: “I miei detrattori hanno paura del ‘nuovo'”

“Nel mio ultimo intervento mi ero riproposto di non dare seguito agli attacchi speculativi e gratuiti da qualunque parte venissero e di puntare ad innalzare il livello del confronto, trattando solo tematiche connesse ai programmi elettorali. Devo, mio malgrado, prendere atto che sono il solo candidato ad essere screditato ed additato da mass-media e social. Il recente video che accusava un candidato delle liste a me collegate di farsi propaganda elettorale offrendo “abbonamenti” per il mare, mi vede costretto a dire qualche cosa a riguardo, per il rispetto che devo a quanti mi stanno onorando della loro collaborazione ed a quanti mi stanno, incondizionatamente, offrendo il loro appoggio. Premetto che mi aspettavo una reazione alla manifestazione che il 25 maggio scorso ho tenuto in Trentola Ducenta per presentare il programma elettorale e le liste dei candidati a me collegate. E, puntuale, come un orologio svizzero, è arrivato su facebook, il video. Complimenti per il tempismo”. Lo dichiara, con un nota diffusa a mezzo stampa, l’avvocato Michele Apicella, candidato sindaco di Trentola Ducenta sostenuto da ‘Movimento Eureka’, ‘Uniti con Michele Apicella’, ‘SiAmo Trentola Ducenta’, ‘Mente Civica’ e ‘Ricominciamo’.

“Forse i miei detrattori non si aspettavano una presenza così massiccia e partecipata di cittadini di Trentola Ducenta? Forse vedono il terreno sotto i loro piedi franare sempre più? Forse è, per loro, un bene arginare il ciclone Apicella? Forse, con diffamazione, calunnia e minaccia pensano di ottenere maggiori consensi? Forse, tutto è stato magistralmente studiato a tavolino? Come mai ‘qualcuno’ sta offrendo così tanta attenzione a me ed a quanti mi appoggiano? Forse l’amicizia che la lega ad altri non le consente di vedere, capire, intervenire su quello che, gli altri stessi, dicono e fanno? Forse la sua attenzione dovrebbe essere più attenta, critica e meno di parte? Forse dovrebbe meglio verificare le notizie che le arrivano dai suoi “soliti noti” amici? Veniamo ai fatti di oggi. Un giovane candidato avrebbe offerto ingressi omaggio in una struttura balneare, così come lui, la sua famiglia e gli operatori balneari del territorio, fanno da anni, per reclamizzare e favorire la presenza di “clienti” presso le loro strutture. Se con l’omaggio in questione sia veramente stato dato anche un fac-simile elettorale è tutto da verificare. Non basta associare su facebook due immagini per attestare che stanno assieme! Dopo aver parlato ed aver avuto assicurazioni sul fatto, il diretto interessato, mi ha detto che avrebbe espedito tutte le vie legali, anche per tutelare se stesso, la famiglia e la struttura a lui collegata. Fino a quando qualcuno, con autorità e competenza, non mi dimostrerà il contrario, mi sento di offrire la mia personale vicinanza e quella di tutti i candidati delle liste a me collegate, al giovane professionista in questione. Diversamente agirò, di conseguenza e di concerto, con quanti stanno condividendo con me questo percorso”.

“Un consiglio, mi permetto io di darlo a questa ‘persona’: pur nella piena ed assoluta consapevolezza che il giovane accusato è persona molto ben equilibrata e serena, la sua istigazione al suicidio, lascia il tempo che trova! Cosa molto grave e da biasimare. Ma si rende conto di quello che dice? “ti devi solo suicidare”. Ma così poca considerazione ha della vita umana? Ma quali sono i suoi valori, se non hanno in capo la vita? Lo direbbe mai a suo figlio: ”ti devi solo suicidare”? Ma sa che cosa sia veramente la morte di un giovane? La smetta! Sia più attenta, equilibrata e meno catastrofica quando fa i suoi proclami! Non trasmetta sempre e solo odio. Mi rafforzo sempre più nell’idea che tutto questo serva solo per gettare discredito su di me e su quanti mi sostengono, al fine di favorire gli altri. Se non fosse stata chiara l’esposizione del mio pensiero, lo ribadisco, sig.ra si interessi anche degli altri, sposti la sua attenzione su altre persone e fatti, se è veramente quello che dice di essere: paladina della giustizia, sostenitrice degli onesti, attenta analista e lettrice del territorio e delle sue vicende. Come mai non presta la sua attenzione ai vari professionisti candidati sindaci che da mesi offrono prestazioni a titolo gratuito? Una cronista dovrebbe avere a riferimento imparzialità ed equilibrio e non faziosità e condizionamenti! Non penso che questa ‘persona’ abbia mai fatto la mia conoscenza; non penso che sappia chi sono; non penso che sappia del mio decennale impegno sul territorio; non penso che conosca il mio vissuto; non penso che conosca la mia famiglia. Penso, però, che sappia bene chi sta favorendo!”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 38041 posts and counting.See all posts by admin

Translate »