Aversa. Cimarosa torna a casa, Oliva: “Una rassegna a costo zero”

“Sapete quanto è costata la rassegna Cimarosa torna a casa alla nostra città? Zero! Abbiamo intercettato un finanziamento regionale (Poc). Qualcuno pensa che tutto quello che è stato realizzato sia stato fatto con 40.000 euro: Falso!”. Lo dichiara Alfonso Oliva, Assessore alla Cultura ed al Turismo del Comune di Aversa.

“Bisogna detrarre il 44%di tasse! Quindi 17.600 euro e ne restano 22.400 euro! 5.000 euro al teatro Cimarosa per tutti gli eventi e altri 5.000 euro al service e agli allestimenti; 4.500 euro per stampa libretti, brochure e manifesti; 1.000 euro per riprese foto e montaggi video e restano poco più di settemila euro per i cachet artistici: dal 7 dicembre 2017 : 15 appuntamenti, premio internazionale Cimarosa, premio interna di flauto, 12 concerti, Cimarosa Torna a Scuola due gemellaggi con il Conservatorio di Avellino e Benevento ed infine l’inaugurazione della casa. Migliaia di spettatori e decine di artisti da tutto il mondo nella nostra città!”.

“Onestà, Competenza e Carattere: i detrattori, i gufi, i neo eletti (che di onorevole non hanno nulla) che grazie a noi solo oggi hanno avuto la possibilità di parlare su di un palco tacciano. Ringrazio il Sindaco, il Consiglio Comunale e la Giunta della città di Aversa che hanno creduto in questo sogno e senza i quali non si sarebbe potuto realizzare. Ringrazio il Direttore Artistico Lettieri che ha organizzato con professionalità tutti gli eventi ed il capoufficio Luigi D’Alesio. Cimarosa è finalmente tornato a casa. Grazie Aversa!”.


Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 39123 posts and counting.See all posts by admin

Translate »