Casaluce. Lavoro ed economia, Arenare: “Sgravi fiscali e incentivi economici ai piccoli imprenditori italiani”

Continua il ciclo di conferenze programmatiche del SINLAI in giro per l’Italia. Ieri, sabato 19 maggio, è stata la volta di Casaluce (CE), dove la sede locale di Forza Nuova ha ospitato il convegno sul lavoro e sulla situazione occupazionale del Paese.

Presenti anche il vice presidente di Lega della Terra avv. Michele Giliberti, Antonio Schiavone coordinatore provinciale FN di Caserta, Ivano Manno coordinatore regionale FN Campania, Giustino D’Uva dirigente nazionale SINLAI e Valerio Arenare Segretario Nazionale SINLAI.

“Il mondo del lavoro in Italia è nel caos. Il liberismo – ha sottolineato Schiavone – ha fallito e l’unico modo per uscire dallo stallo é un intervento forte dello stato in economia, a partire dalla riacquisizione della sovranità monetaria”.

Per il coordinatore regionale Manno, il cui intervento ha voluto rimarcare l’inventiva e l’intraprendenza professionale del popolo italiano, si è soffermato sull’importanza dell’imprenditoria nostrana. dove “l’Italiano, soprattutto al Sud, ha per natura una grande intraprendenza imprenditoriale che in tempi di crisi come l’attuale può essere determinate per ridare una prospettiva ed un futuro ai giovani”.

“Il lavoro in Italia è una jungla in cui vige la legge del più forte; ed il più forte, ovviamente, é la multinazionale che sfrutta il lavoratore e distrugge la piccola e media impresa italiana – ha detto D’Uva. Lo stato, dal canto suo, si è totalmente ritirato dall’economia, lasciandola agli arbitrii dei potentati finanziari; ragione per cui oggi serve un sindacato più forte che mai, rivoluzionario, che lotti per la riaffermazione dei diritti dei lavoratori italiani, che CGIL CISL e UIL hanno svenduto agli sfruttatori”. Non è mancata una stoccata in materia di immigrazione: “Gli immigrati in Italia non sono affatto una risorsa, ma semplicemente manovalanza in nero ed a basso costo, che distrugge le secolari conquiste sociali in materia di lavoro”.

Infine, ha preso la parola Arenare, che ha evidenziato le principali battaglie del SINLAI: “Compra Italiano, sgravi fiscali e incentivi economici ai piccoli imprenditori italiani, supporto statale alla filiera produttiva nazionale sono i nostri cavalli di battaglia. Le tasse, in Italia, sono alte solo per le piccole e medie imprese, mentre le multinazionali beneficiano di condoni fiscali continui. I sindacati confederali hanno contribuito ad ammazzare l’economia, facendo gli interessi esclusivi dei datori di lavoro – ha continuato Arenare. la Boschi ci dice che l’occupazione cresce, ma l’unica cosa che aumenta è la precarietà; stage, tirocini, contratti a termine e prestazioni occasionali ormai sono le uniche forme contrattuali utilizzate, il lavoro nero dilaga e le priorità dei governi sono immigrati e unioni gay. Il SINLAI è l’unica opposizione reale e concreta”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52766 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!