Aversa. ‘Cimarosa torna a casa’, domani la chiusura con l’esibizione del Trio Eureka

La rassegna Cimarosa Torna a Casa si avvia verso la conclusione. Domenica 13 Maggio alle 19.30, sempre ad ingresso libero, presso la chiesa di Sant’Anna, non molto conosciuta dagli aversani, arriva da Roma il Trio Eureka, con il concerto “Cimarosa in … trio”.

Il terzetto è formato dal pianista Marco Colabucci, dalla violinista Silvia Vicari e dal flautista Fabio Di Lella, unico aversano, che però per motivi professionali vive a Roma da tanti anni. Il trio Eureka quindi nasce dal connubio di tre valenti musicisti. Colabucci è un raffinato pianista, che ha seguito gli insegnamenti di un grandissimo come Paul Badura Skoda ed è anche direttore d’orchestra e compositore. Tra le sue composizioni ricordiamo il ciclo Il Viaggio Santo in onore di SS Giovanni Paolo II, eseguito ad Astana (Kazakistan) proprio alla presenza dell’indimenticabile pontefice. Silvia Vicari, violinista poliedrica e duttile, alterna la carriera classica collaborando con orchestre di prestigio come I Virtuosi di Santa Cecilia, I Solisti del 700, Roma Sinfonietta, Nova Amadeus, collaborando anche con l’Accademia di Santa Cecilia, ad incursioni nel mondo della leggera, con l’Orchestra di musica leggera della Rai, con la quale ha partecipato a diverse trasmissioni televisive, come l’ultimo show di Fiorella Mannoia.

Fabio Di Lella si è specializzato con maestri come Klemm, Fabbriciani, Nova e Larrieu. Dopo l’affermazione ad alcuni concorsi inizia la carriera concertistica, sia come solista che con prestigiose orchestre come l’inglese Brighouse end Rastrick Brass Band, la Giovane Orchestra Sinfonica Italiana, l’Orchestra da Camera di Arad, i Virtuosi di Venezia, l’Orchestra “Fonopoli” di Roma, alternando la sua permanenza in capitale, con i frequenti ritorni ad Aversa, dove dal 1999 è ideatore e direttore artistico dell’International Flute Competition Cimarosa Premio Rotary, una delle maggiori realtà internazionali per i flautisti.

“Il nome Eureka- ci dice Colabucci- nasce proprio da una idea del direttore artistico della rassegna Cimarosa Torna a Casa Giuseppe Lettieri. Infatti noi per le prove ci incontravamo all’Eur, e quando nacque l’esigenza di dare un nome alla formazione, fu proprio lui a suggerci questo. E adesso per ricambiare proporremo, per la prima volta ad Aversa, proprio in onore al grande compositore del Settecento, l’aversano Domenico Cimarosa, l’ouverture dal Matrimonio Segreto, in versione trio”.

Nel programma, molto accattivante anche Bizet e Rossini. “Si tratta di un ulteriore momento di grandissima qualità musicale – dichiara l’assessore alla Cultura Alfonso Oliva- offerto dalla rassegna proposta dalla nostra Amministrazione con i fondi POC Regione Campania. Abbiamo iniziato a dicembre e tutti gli eventi, sia i concerti che le conferenze hanno posto l’attenzione sul nostro Cimarosa. E non abbiamo dimenticato nessuno, coinvolgendo le scuole ad indirizzo musicale con il progetto Cimarosa Torna a Scuola, che a breve si concluderà ed i giovani musicisti aversani, che hanno avuto il loro giusto spazio. Inoltre le stesse location che hanno ospitato gli eventi della rassegna, dalle chiese ai magnifici saloni dei palazzi nobiliari aversani, oltre che del Teatro Cimarosa, sono stati un veicolo pubblicitario della nostra Aversa, essendo intervenute molte persone anche da fuori provincia e regione. E non sono mancati momenti di enogastronomia per promuovere ed esaltare le eccellenze del nostro territorio come la mozzarella e l’asprinio, o ancora la polacca e lo scarpariello. Bilancio quindi positivissimo oltre ogni più rosea aspettativa. Ora bisogna soltanto proseguire in questa direzione. Ed un tassello importate sarà il 27 maggio quando finalmente inaugureremo dopo oltre trent’anni di attesa la casa natale del musicista”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 62006 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: