Orta di Atella. Restauro altare e polittico Madonna del Rosario, raccolta fondi dell’Archeoclub

Archeclub di Atella nasce come sede comprensoriale dei comuni atellani nell’aprile del 1976. Tra le numerose attività va menzionato l’impegno costante che ha portato alla fondazione e apertura del Museo Archeologico dell’Agro Atellano, sito in Succivo. L’associazione da sempre è impegnata per la conoscenza, conservazione e valorizzazione del patrimonio territoriale.

La Madonna del Curia è un’opera d’arte unica, molto importante nel panorama storico-artistico locale. L’opera riveste larga importanza storica per l’intera comunità locale. La cinquecentesca Pala lignea, dipinta da Francesco Curia a fine sec. XVI, e raffigurante l’effigie della Santa Vergine del Rosario con vari santi e sante ed angeli, è inserita in una monumentale cornice strutturata in 17 riquadri, ora vuoti (un tempo v’erano collocati i quindici misteri del Rosario, più San Francesco d’Assisi e San Francesco Saverio), munita di predella e cimasa, il tutto al di sopra di un idoneo altare, pure esso in legno.

La Pala rientra nel variegato patrimonio dei BB.CC. del territorio atellano e nel caso particolare, in quello molto ricco (soprattutto artistico e monumentale) che fa ricca la Città di orta di Atella. Attraverso il progetto “Salviamo la Madonna del Curia” intendiamo riportare alla piena conservazione l’opera, e dunque alla sua piena fruibilità da parte dei tanti cittadini e parrocchiani.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 59101 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: