Aversa. 32anni dopo la rimpatriata degli alunni della 3° radio sez. A del Conti

Chissà quanti dei cinquantenni di oggi ascoltando Antonello Venditti in “Notte Prima degli Esami” o “Giulio Cesare” hanno immaginato e desiderato di incontrare ancora per una volta i compagni di scuola di tanti anni fa.

Si perché le rimpatriate ultradecennali, o addirittura ultratrentennali come quella del nostro caso, ci ricordano un pezzo della nostra vita che oramai è andato e non ritornerà più se non nei ricordi e nelle risate di un gruppo di attempati signori si ritrovano al tavolo di una pizzeria per rimembrare i tempi e le avventure che furono nella spensieratezza dei 18 anni!

E sono sicuro che dopo le birre e le risate tra amici, ognuno di quei “ragazzi” che fino a poco prima rideva e scherzava, improvvisamente, nel rientrare a casa, si è ritrovato con il nodo in gola e una innocente lacrima nel pensare alla mal celata emozione dell’incontro.

Questa sera dopo ben 32 anni, gli alunni della 3ª radio sez. A dell’IPSIA Osvaldo Conti di Aversa si sono ritrovati di nuovo insieme presso la Pizzeria Panidà di Aversa con ospite d’onore la Prof.ssa Brigida Petrillo che dopo tanti anni ricordava ad uno ad uno i nomi di tutti.

L’occasione per raccontarsi e raccontare l’evoluzione della propria vita con pochi minuti a disposizione. E un ricordo commosso è andato anche agli amici che non ci sono più, Nicola Magliulo e Tommaso Oliva.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52860 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!