Parete. Ferito da proiettile vagante, Luigi sulla via della guarigione

L’intera famiglia dell’aspirante calciatore, i suoi più cari amici e tutta la comunità di Parete possono ormai gioire per i progressivi miglioramenti del giovane attestati dai medici del centro Maugeri di Telese. Nelle ultime ore le notizie rilasciate dai vari membri della sua famiglia fanno intuire che il giovane Luigi potrà al più presto ritornare alla sua quotidianità e che dopo mesi fitti di paura e angoscia il sorriso potrà finalmente regnare tra tutti coloro che hanno sofferto e combattuto al suo fianco.

Sono stati, infatti, numerosi coloro che a partire da quei terribili istanti dello scorso 24 dicembre hanno pregato e sperato, anche se a distanza, affinché Luigi potesse arrivare a questo punto di ripresa e molte sono state le persone che hanno manifestato solidarietà nei confronti del giovane ragazzo che ha rischiato di perdere la vita per l’assurdità di un’azione avvenuta per mano di un individuo di cui l’identità non è ancora stata identificata. C’è bisogno di giustizia per la follia di ciò che è accaduto ed è questo che in effetti il sindaco della piccola cittadina ha più volte chiesto da quel momento, eppure, il volto di colui che ha sferrato il colpo continua ad essere nascosto dietro un velo di codardia. Ciò fa crescere la rabbia di coloro che hanno vissuto in una condizione di perenne apprensione per le condizioni del ragazzo, ma la forza da lui manifestata giorno per giorno permette di superare ciò e tutti i ricordi più dolorosi.

Sono effettivamente i passi in avanti che si susseguono senza interruzione che contano maggiormente e che riescono a fornire delle certezze sempre più confortanti. In molti testimoniano che il giovane sorride, reagisce agli stimoli esterni e tenta di comunicare nel modo più chiaro possibile, per quanto questo sia in alcuni momenti ancora abbastanza complicato. La fase di riabilitazione lo sta riportando alla stabilità e lui continua a rispondere ad ogni cura in modo eccezionale, nonostante la criticità del caso. Sta per ritornare a vivere davvero e a correre in quel gran campo verde che lo aspetta dall’attimo in cui questo piccolo grande calciatore lo ha calcato per l’ultima volta.

Sul fronte delle indagini tutto è fermo. Dopo le perquisizioni e controlli effettuati nelle vicinanze del luogo del ferimento, nulla è uscito. Si attendono nuovi sviluppi da eventuali testimoni o segnalazioni anonime.

Filomena Iuliano

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54768 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: