Serie D. Blitz esterno del Gragnano in casa del Cerignola

Memorabile colpo esterno del Gragnano che espugna il “Monterisi” di Cerignola per due reti a zero, nella gara valida per il ventesimo turno di Campionato. Vantaggio gialloblù con Martone, su calcio di rigore, all’8’ del primo tempo e raddoppio al 33’ della ripresa con una conclusione da fuori area di Franco. Pugliesi in dieci uomini dal 42’ della prima frazione per via dell’espulsione di Donnarumma e poi in nove negli ultimi minuti per il rosso sventolato all’indirizzo di Herrera.

Rosario Campana, tecnico del Gragnano, deve fare a meno degli squalificati Gatto e La Monica mentre recupera Chiariello, out contro il Potenza dopo aver raggiunto il limite di cinque ammonizioni stagionali. Il classico 4-3-3 dell’allenatore napoletano vede Giordano tra i pali, Chiariello e Liccardi, rispettivamente a destra ed a sinistra, sono i due terzini con capitan Martone e Baratto al centro della difesa. Franco è il vertice basso con Gassama e Formisano ai suoi lati. In attacco Cioffi a destra, Mansour al centro e Napolitano a sinistra. Teore Grimaldi, trainer di casa, opta per uno speculare 4-3-3. In porta c’è Abagnale, in difesa, da destra a sinistra, Russo L., Allegrini, capitan Di Bari e Donnarumma. Il play è Marinaro con Maiorano e Ngom intermedi. Longo è il riferimento centrale in attacco con Loiodice a sinistra e Louzada a destra.

Il Gragnano inizia la gara senza alcun timore reverenziale. Il primo tentativo è di Formisano dalla distanza, Abagnale blocca. All’8’ i gialloblù trovano il vantaggio. Sventagliata ancora di Formisano che pesca Napolitano, l’attaccante gragnanese taglia fuori Donnarumma che lo stende. Per il direttore di gara è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Martone, palla a sinistra, portiere a destra. 1-0 GRAGNANO! Il vento soffia forte al “Monterisi”, a favore della squadra di Campana, ed al 15’ per poco non contribuisce ad una rete incredibile. Rinvio lungo di Giordano che quasi sorprende Abagnale che si rifugia in angolo con un colpo di reni evitando la clamorosa beffa. La prima vera chance per il Cerignola arriva al 19’. Louzada sfonda sulla destra ed imbecca in area Longo che da ottima posizione non trova il bersaglio. I padroni di casa provano a stringere i tempi ma il Gragnano è ben presente nella partita ed allo scoccare della mezz’ora sfiora per due volte il raddoppio. Prima Abagnale devia in corner la botta da fuori di Mansour poi è bravo a respingere, sul susseguente schema da calcio d’angolo, il colpo di testa ravvicinato di Martone. Tra il 34’ ed il 36’ nuovamente la squadra di Grimaldi all’attacco con Loiodice, destro secco neutralizzato da Giordano, e Longo, mancino sull’esterno della rete. Al 42′ nuova svolta del match. Napolitano è imprendibile, salta Marinaro e poi anche Donnarumma che, già ammonito, lo colpisce in scivolata. L’arbitro è vicino all’azione ad estrae il secondo giallo per il giovane terzino pugliese. Pochi istanti prima Grimaldi era stato allontanato dalla panchina per proteste. Proprio in chiusura però il Cerignola sfiora il pari. Punizione dalla distanza di Marinaro, Giordano interviene di pugno, palla che carambola fuori area nella zona di Russo che batte a rete. È decisivo l’intervento di Baratto che di testa, nei pressi della linea, sventa il pericolo. La ripresa si apre con due sostituzioni tra i padroni di casa con Moro e Di Cillo al posto di Ngom e Maiorano. Il Cerignola passa al 3-4-2 con Di Cillo, a sinistra, e Loiodice, a destra, esterni di centrocampo e Louzada avanzato accanto a Longo. Al 6’ corner per i gialloblù battuto da Mansour, colpo di testa di Cioffi ma Abagnale è attento e blocca. Poco dopo l’ora di gioco sale in cattedra Louzada. Al 17′, servito da Russo, coglie una clamorosa traversa e dopo un minuto, con un colpo di testa, esalta i riflessi di Giordano. Il Gragnano concede qualcosa dietro ma è sempre pericoloso in contropiede, l’occasione giusta per il 2-0 sembra sempre lì pronta a materializzarsi ma non lo fa fino al 33’. Finta di Franco che supera un avversario e dai venticinque metri lascia partire un sinistro velenoso che batte a terra e beffa Abagnale. Il pallone tocca prima entrambi i pali e poi rotola lento nel sacco. 2-0 GRAGNANO! Gli ultimi assalti dei pugliesi sono inutili ed al 43’ restano anche in nove. Rosso diretto per il neoentrato Herrera, reo di aver rifilato un colpo proibito a Cioffi. Quattro minuti di recupero e poi l’arbitro Iacovacci decreta la fine della contesa.

Impresa della squadra di Campana che coglie la prima vittoria del 2018 dopo il pareggio conquistato ad Altamura e la controversa sconfitta con il Potenza. I gialloblù salgano a quota ventitré punti in classifica, superando la Sarnese, e domenica riceveranno al “San Michele” l’Aversa Normanna.


Audace Cerignola – ASD Città di Gragnano 0-2

Marcatori: 8′ pt. Martone su rigore, 33′ st. Franco

Audace Cerignola: Abagnale, Di Bari (C), Allegrini, Ngom (dal 1′ st. Di Cillo), Longo, Marinaro (dal 34′ st. Herrera), Louzada (dal 27′ st. Morra), Russo L., Maiorano (dal 1′ st. Moro), Loiodice, Donnarumma. A disp.: Maraolo, Cappellari, Ciano, Carannante, Russo S.. All.: Teore Grimaldi

ASD Città di Gragnano: Giordano, Liccardi, Franco, Baratto, Martone (C), Formisano, Chiariello, Gassama, Napolitano (dal 20′ st. Moccia), Mansour, Cioffi (dal 43′ st. Guidone). A disp.: Smaldone, Diglio, Montuori, Mbye, Esposito, Avitabile, Tascone. All.: Rosario Campana

Arbitro: Franco Iacovacci (sez. AIA di Latina)

Assistenti: Riccardo Pintaudi (sez. AIA di Pesaro) e Antonio Pizzi (sez. AIA di Termoli)

Ammoniti: Formisano (G), Giordano (G)

Espulsi: al 42′ pt. Donnarumma (C) per doppia ammonizione e al 43′ st. Herrera (C) per rosso diretto.

Note: al 40′ pt. allontanato Grimaldi, tecnico del Cerignola, per proteste. Recupero: 3′; 4′. Corner: 6-6. Spettatori: 2000.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 62291 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: