Giugliano. Sanità, la protesta per l’assistenza negata ai diabetici. Aspat incontra il consigliere Topo

“L’Asl Napoli 2 Nord proceda celermente agli accreditamenti dei centri di diabetologia privati accreditati previsti dalla rete regionale così come disegnata e configurata dal presidente della Regione Vincenzo De Luca che in queste ore ha emanato un apposito decreto commissariale individuando nella costituenda rete di assistenza ai pazienti un fabbisogno di 8 centri diabetologici privati e 4 pubblici entrambi da accreditare.

“Alla manifestazione è intervenuto il presidente della commissione regionale Sanità Lello Topo – sottolinea Polizzi –  il quale ci ha garantito che vigilerà sulla celere applicazione della norma da parte della Asl per evitare che il vuoto assistenziale che si è creato nel 2016 con lo stop a 12 strutture private autorizzate con contratti perduri. Chiediamo a de Luca di consentire  ai 54 mila pazienti diabetici che riedono nella Asl Napoli 2 nord di tornare nei centri che li avevano in cura fino a 2 anni fin dal prossimo 1 febbraio accelerando al massimo un processo che anche il Tar in due successive sentenze dello scorso anno ha riconosciuto essere privi dell’assistenza cui avrebbero diritto”.

D’Amore, che aveva puntato tutto sul versante pubblico adovrà ora realizzare un modello in cui coesistono sia il pubblico sia il privato per erogare assistenza e cure di qualità ai pazienti diabetici della sua Asl.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54746 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: