Aversa. Preti ed escort, Mangiacapra replica a Mons. Spinillo: “Farò nuove rivelazioni”

Dopo le partecipazioni televisive al Maurizio Costanzo Show, e le interviste a Pomeriggio 5, La Vita in diretta e Le Iene, Francesco Mangiacapra, l’avvocato napoletano diventato gigolò e passato alle cronache per aver denunciato pubblicamente la tristi vicende di sessuali di alcuni sacerdoti, arriva ad Aversa per la presentazione del suo libro-verità “Il Numero Uno – Confessioni di un marchettaro”, memoriale in cui racconta di come abbia preferito vendere il corpo piuttosto che svendere il cervello, diventando amante di sacerdoti e politici. Mangiacapra, già sentito dalla Procura come persona informata dei fatti, nonché testimone chiave e principale accusatore anche nel processo istituito dalla Curia, contro Don Luca Morini, questa volta arriva nella terra dello scandalo di Don Crescenzo Abbate, parroco di Succivo (CE), protagonista di un video hard a tinte omosessuali.


CLICCA QUI – ASCOLTA LA TELEFONATA TRA MANGICAPRA E MONS. SPINILLO


Nel mirino di Mangiacapra c’è proprio la diocesi di Aversa che in questi giorni, tramite il vescovo aveva tuonato nei confronti del gigolò “chi fa certi mestieri a pagamento non è mai credibile, se poi vuole diventare il moralizzatore”. E l’autore del libro-scandalo annuncia che proprio giovedì farà delle nuove rivelazioni: “L’insulto morale che ho ricevuto dal vescovo Spinillo – dichiara Francesco Mangiacapra – mi obbliga a fare nuove rivelazioni: un capovolgimento di ruoli tra il peccatore che denuncia l’immoralità e la guida morale che la commette che sfiora il paradosso e che dà una sola certezza: le pietre sul colpevole non le può lanciare nessuno ma solo perché la Chiesa fa in modo di farle sparire tutte”.

Ciò che ha da rivelare l’irriverente autore lo scopriremo Giovedì 14 dicembre, alle 18,00 quando il gigolò nonchè ex-avvocato presenterà il volume nella prestigiosa cornice del Salone Romano del Teatro Cimarosa, proprio a pochi giorni dalle notizie di cronaca che hanno sollevato lo scandalo sul parroco di Succivo per i fatti già denunciati al vescovo dall’autore e già messi nero su bianco prima che lo scandalo scoppiasse.
A coordinare l’evento sarà Stefano Montone, direttore de La Rampa.

L’opera di Francesco Mangiacapra ha già suscitato l’attenzione mediatica della stampa proprio perché poco è stato detto e scritto della prostituzione maschile, nulla sulla prostituzione maschile moderna, figlia dell’inflazione dei titoli di studio, della disoccupazione e del precariato che ha coinvolto anche tanti brillanti laureati. E poche sono le persone disposte a raccontarsi con trasparenza e lealtà.

Un testo politico, quello di un prostituto politico: così lo ha definito il sociologo e storico francese Frédéric Martel.

Francesco, stratega del sesso e del profitto, conduce il lettore in un viaggio all’interno dei vizi delle persone più apparentemente insospettabili ma fa anche riflettere sull’amore e sulla dignità. Un vero viaggio nella vita dell’escort ma anche in quelle dei suoi numerosissimi clienti, un panorama umano assolutamente inedito, raccontato con spietatezza e senza pudore. Clienti insospettabili e clienti sospettabili: preti, militari, politici, disabili. Francesco si mostra per quello che è e non chiede l’assoluzione di nessuno, la comprensione di nessuno, semplicemente perché non ne ha bisogno: lui è il Numero Uno.


Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 49572 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!