Netflix e i suoi fratelli: ecco le forme dello streaming video in Italia

La decisione della Disney di abbandonare Netflix a partire dall’anno 2019 per lanciare un proprio servizio di streaming video non fa altro che confermare un dato di fatto: il futuro di cinema e serie tv è sempre più sul Web. L’offerta di contenuti online è sempre più ampia, al punto che è difficile riuscire a tenere il conto di piattaforme e servizi, tra quelli gratuiti e quelli invece a pagamento.

Come trovare un film online al momento giusto
Prima di andare a scoprire quali sono i nomi che non possono mancare nell’agenda degli appassionati cinefili per vedere online il proprio film preferito, è bene sapere che sempre sul Web c’è anche un interessante aggregatore di informazioni: grazie al motore di ricerca di Filmamo, infatti, è possibile sapere in tempo reale quale piattaforma abbia nel proprio catalogo il video a cui siamo interessati, con tanto di link diretto per l’acquisto o la visione in qualsiasi momento.

Il re dello streaming online
Un supporto quanto mai utile visto che, come dicevamo, il numero di servizi streaming online attivi anche in Italia è in continuo aumento: il nome che per primo viene in mente è quello di Netflix, che ormai è diventato un brand di primo piano in tutto il mondo, dove conta oltre 100 milioni di abbonati. La piattaforma creata dai due imprenditori americani Reed e Hastings vanta un enorme catalogo di serie tv (anche di produzione originale) e sta aggiungendo anche delle vere e proprie chicche per i cinefili.

La Disney si muove da sé
La cattiva notizia, su questo fronte, arriva proprio dalla Disney, che come noto è anche proprietaria dei marchi Marvel e Lucasfilm: questo significa, portando il discorso all’estremo, che dal 2019 Netflix non potrà più trasmettere i contenuti di queste case di produzione, che dovrebbero trovare “ospitalità” nel servizio di streaming che la casa di Topolino (ma anche di Star Wars, Indiana Jones e di supereroi come Captain America e Iron Man) sta mettendo in piedi, rendendo ancora più frazionato il mercato.

Anche Amazon punta ai video
Il grande concorrente di Netflix è, a livello internazionale, Amazon Prime Video, ovvero il “ramo” del sito di eCommerce più famoso del mondo dedicato allo streaming: l’intuizione di Jeff Bezos sta avendo successo negli Stati Uniti grazie anche a produzioni di qualità (il top è stato raggiunto con il film premio Oscar Manchester by the sea), mentre qui in Italia sembra ancora balbettare. Nel nostro Paese, infatti, sembrano essere ancora forti i canali digitali dei player televisivi come Sky e Mediaset (che propongono non solo Skygo e Premium Play, ma anche Now Tv e Infinity per i contenuti ondemand), ma ci sono anche delle alternative prettamente “digitali“.

Le alternative in Italia
In questo ambito il nome più importante è quello di Chili, azienda milanese che opera da cinque anni nel segmento della distribuzione online di film e di serie tv; il suo successo è testimoniato anche dagli investimenti di Warner Bros. e Paramount Pictures e di Sony Pictures Entertainment Italia, che hanno acquisito nell’ultimo anno delle quote del capitale azionario in ottica strategica.

Tra film e documentari
Gli appassionati di film d’autore italiani e internazionali conosceranno di sicuro Mubi (che ruota il suo catalogo su 30 titoli al mese), mentre GuideDoc si è invece specializzato nella “nicchia” dei documentari, selezionati da una squadra di curatori che promuove in questo modo le migliori produzioni premiate ai festival o realizzate da professionisti del settore.

Uno sguardo all’estero
Ma Internet è un mercato aperto ovviamente anche a operatori stranieri, e accanto ai nomi “tricolore” non mancano servizi in streaming basati all’estero: è il caso di RakutenTv, piattaforma giapponese di streaming online e on demand di cinema, serie tv e programmi per bambini, o di Crunchyroll, che invece ha puntato sul particolare segmento degli “anime”, i prodotti di animazione giapponese. Sempre per gli appassionati di film provenienti dall’Asia non possiamo non citare Spuul, il servizio di streaming dedicato alle produzioni di Bollywood, con oltre 10 mila ore di film indiani come sempre ricchi di coreografie, musiche e colori.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 53243 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!