Napoli. Lanzotti: “Scempi e sprechi nella nuova via Marina, Sindaco chiarisca”

“Faccio davvero fatica ad credere che la Soprintendenza possa aver espresso parere favorevole ad un maxitotem pubblicitario, una pagoda sorretta da due piloni che, rivestiti da una rete in carbonio e sormontati da pannelli video-pubblicitari a led, si staglierà all’incrocio della Stella Polare di via Marina per 22 metri di larghezza e 11 di altezza”. Lo afferma il Capogruppo di Forza Italia del Consiglio comunale di Napoli, Stanislao Lanzotti, che sulla questione, portata alla luce dalla stampa cittadina, ha presentato un’interrogazione urgente a risposta scritta e orale al sindaco de Magistris.

“Questa struttura, presentata dall’amministrazione come una miglioria proposta dalla società che sta eseguendo i lavori di una via Marina, non non è l’unico casus che preoccupa”, aggiunge Lanzotti rinviando alla vicenda delle storiche torri aragonesi del Carmine sui cui lavori di restauro è già intervenuta l’Autorità Nazionale Anticorruzione.

Nel mirino del capogruppo comunale forzista, oltre alle procedure amministrative già oggetto di un’inchiesta, “la scelta di nasconderle dapprima con cartelloni pubblicitari e infine con teloni bianchi, e di presidiarla, dopo lo sgombero dei clochard che bivaccavano nei giardinetti antistanti, con un servizio di guardiania privata i cui costi non si sa bene a carico di chi siano”.

“Anche su questo – fa sapere Lanzotti – ho chiesto ufficialmente lumi al sindaco augurandomi che oltre a far luce sulle molte ombre che avvolgono le torri e le relative vicissitudini, possa restituirle dignitosamente alla nostra città”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 60926 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: