Aversa. Il parcheggiatore marocchino che ha aggredito i Vigili Urbani era latitante

Sorpresa al Tribunale di Napoli Nord durante l’udienza per l’aggressione ai danni di due vigili urbani che nella serata di domenica 15 ottobre avevano fermato per un controllo un parcheggiatore abusivo.

L’uomo, qualificatosi prima iraniano e poi marocchino dai successivi controlli, ha aggredito i vigili urbani nello spiazzo adiacente al Parco Pozzi mentre era intento ad estorcere denaro agli automobilisti.

L’extracomunitario, entrato illegalmente in Italia e fermato già 20 volte e conosciuto con ben quattro nomi falsi, ha chiesto un patteggiamento per i fatti accaduti 48ore prima. Il giudice ha consentito ad un obbligo di firma in attesa del processo. Nel frattempo però, è emerso che lo stesso era latitante da ben 5 anni per tutta una serie di reati commessi in giro per l’Italia: deve scontare una pena 5 anni di reclusione. Attualmente si trova recluso a Santa Maria Capua Vetere.

Da testimonianze raccolte, l’uomo aveva sempre un’aria di sfida nei confronti di tutti nel chiedere la ‘tassa’ del parcheggio, in particolare nei confronti delle donne.


Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 50756 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!