Barcellona. La testimonianza di una ragazza di Aversa: “Pensavamo ad un incidente…”

“Migliaia di persone correre verso noi e gridare: ‘un attentato. Scappate!”. Queste le parole di una ragazza di Aversa, provincia di Aversa, che si trova a Barcellona, in vacanza, con il suo ragazzo che racconta quei momenti drammatici.

Sono le circa le 17, la giovane coppia di ritorno da Barceloneta Beach, stava per rientrare in hotel quando decidono di prendere la metro a metà della Ramblas. Scendono nei pressi dell’hotel. Lì succede l’infinito.

“Ad un certo punto vendiamo ambulanze e Guarda Civil correre verso la Ramblas. Iniziamo a correre per vedere cosa era successo. Pensavamo in un incidente quando all’improvviso ci troviamo migliaia di persone correre verso noi e gridare: un attentato. Scappate!’. Iniziamo a correre. Una ragazza di un negozio ci tira verso di lei e ci chiude nel negozio per una mezz’ora. Volevamo capire cosa era successo ma nessuno spiegava. Solo panico e pianti. Alla fine dopo una mezz’ora, tre quarti d’ora, la ragazza di questo negozio ci fa uscire e corriamo verso l’hotel. E’ stata un’esperienza da brividi. Siamo sconvolti e abbiamo paura. E pensare che potevamo esserci anche noi li.. Siamo vivi per miracolo”.


N.B.: In caso di riproduzioni su terzi siti si richiede la cita della fonte, quindi la testata e l’url di origine.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 55846 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: