La Storia di Aversa. Le antiche strade aversane: dove si trova “’a chiazza ‘e penne”

In questo articolo, si vuole approfondire un tema importante, quello della toponomastica, cioè quella disciplina storico-linguistica che studia l’origine, il significato, la pronuncia e lo sviluppo dei nomi di luogo. Inoltre, nel caso aversano, risultano rilevanti tutti quei toponimi dialettali (si parlerà invece di “odonimi” per indicare le strade), con i quali si ricordano vie, piazze e slarghi.

Tale studio, è indispensabile non solo per l’urbanistica locale, ma diventa fondamentale per la ricostruzione storica. Citando un caso specifico, si potrebbe ricordare del toponimo dialettale “‘a chiazza ‘e penne” con cui gli aversani ricordano l’attuale Corso Bersaglieri (zona Lemitone), questa espressione può essere collocata tranquillamente tra quei malapropismi locali (così si indicano in linguistica quei termini sostituiti  da altre parole che hanno un significato completamente diverso, ma possiedono un suono simile tra loro).

Attraverso i contatti sociolinguistici tenuti con alcuni anziani della zona, sono sorte due ipotesi contrastanti su questo particolare tipo di odonimo. Alcuni, infatti, ritengono che, in questa via, un tempo fossero allocate numerose macellerie (in dialetto “chianche”‘), le quali, durante la lavorazione delle carni, soprattutto di quelle dei volatili, erano solite gettare per strada le penne degli uccelli, ritenute di scarto.

Ma l’ipotesi più attendibile e che, il termine “penne”, voglia indicare il cognome di un noto commerciante della zona, un tal “di Penta”, il sostantivo sarebbe arrivato, poi, ai giorni nostri, modificato attraverso il fenomeno dell’apocope  (caduta di uno o più fonemi in fine di parola). Per quanto riguarda il vocabolo “chiazza”, il significato più attendibile è quello di “piazza o zona di pertinenza”. Ad Aversa, inoltre, si è creata grazie a questo particolare tipo di odonimo dialettale, l’espressione: “vai facenno ‘a chiazza ‘e penne e ‘o lummetone”, utilizzata contro chi assume un comportamento che si traduce in una perdita di tempo non finalizzata a nulla.

Luigi Cipullo

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 48260 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!