Parete. Omicidio Vincenzo Ruggiero, l’assassino ha confessato: “L’ho ucciso per gelosia”

Svolta nell’omicidio di Vincenzo Ruggiero, il giovane originario di Parete ma scomparso da Aversa, ucciso per gelosia (leggi qui).

Da ore il 35enne di Giugliano in Campania è sottoposto ad interrogatorio da parte del pm della Procura di Napoli Nord. L’uomo ha confessato: “Si, l’ho ucciso, ho caricato il cadavere in auto e l’ho gettato in mare a Licola, Vincenzo aveva una relazione con il mio compagno”.

Lo stesso 35enne racconta cosa è accaduto quello quella sera, in cui è avvenuto l’omicidio. L’uomo ha affrontato Vincenzo per intimargli di lasciare Heven, da ciò è nata una forte discussione, degenerata con spintoni, durante la colluttazione, Vincenzo ha perso l’equilibrio ed è finito con la testa sullo spigolo di un tavolo, morendo sul colpo. A quel punto, l’omicida, ha deciso di occultare il corpo e simulare un allontanamento volontario di Vincenzo, prelevando i suoi oggetti personali, e ripulendo la scena del crimine, poi ha caricato tutto sulla propria auto compreso il corpo senza vita di Vincenzo che ha gettato nel mare a Licola. Gli inquirenti che sin dall’inizio hanno capito che qualcosa non andava, hanno scoperto lungo la strada che vi erano delle telecamere di alcuni esercizi commerciali e in particolare di uno studio professionale posto proprio dinanzi l’ingresso dell’abitazione di Vincenzo.

La telecamera ha ripreso l’arrivo dell’auto dell’assasino e il caricamento di valige e un qualcosa di grosso e pesante in auto, da li le indagini hanno monitorato il proprietario della vettura, scoprendo inidizi della sua colpevolezza, un delitto passionale, che tinge di nero ancora una volta il nostro territorio. Intanto gli inquirenti hanno disposto le ricerche del corpo di Vincenzo, con l’ausilio della Guardia Costiera stando da ore scandagliando i fondali del mare di Licola.

Nei giorni scorsi amici e parenti, grazie anche all’ausilio di Chi l’ha Visto, avevano lanciato diversi appelli per ritrovare Vincenzo (leggi qui). Poi stamattina la macabra rivelazione dell’omicida.

Christian de Angelis

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54033 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: