Napoli. Tassista non fa salire a bordo uno svizzero perché nero, Verdi: “Revocare la licenza”

“Un tassista non ha voluto far salire a bordo dell’auto uno svizzero di origini somale arrivato a Napoli insieme a un napoletano da anni residente in Svizzera ma rimasto legatissimo alla città d’origine”. A denunciare l’atto di intollerabile razzismo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, raccontando che “l’episodio è avvenuto nei pressi dell’Hotel Mediterraneo dove Alessandro Esposito e Sahid Ayup, i due ragazzi che hanno denunciato l’episodio, erano alloggiati e avevano chiesto l’arrivo del taxi”.

“Quando è arrivato, però, il tassista non ha voluto far salire a bordo il cittadino svizzero, che è un ingegnere di origini somale, facendo capire che non voleva a bordo della sua auto un nero” hanno continuato Borrelli e Simioli sottolineando che “grazie alla collaborazione della reception dell’Hotel Mediterraneo abbiamo anche la sigla del taxi che comunicheremo alla cooperativa per prendere gli opportuni provvedimenti, anche se, per un tassista che non fa salire a bordo una persona solo per il colore della pelle, non vediamo quale altra conseguenza potrebbe esserci se non il licenziamento immediato”.

“Chiediamo anche all’Amministrazione comunale di Napoli di verificare la licenza di quel taxi e, qualora fosse stata rilasciata a chi s’è reso protagonista di questo gravissimo episodio di razzismo, revocarla immediatamente” ha concluso Borrelli.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 53864 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: