Interruzione del servizio telefonico e servizi a valore aggiunto: indennizzo?

Interruzione o malfunzionamento del servizio telefonico e l’attivazione automatica di servizi a valore aggiunto: come ottenere un giusto indennizzo.

Che cosa è il malfunzionamento o interruzione del servizio telefonico?

Il malfunzionamento o l’interruzione del servizio telefonico è l’assenza completa o parziale della linea voce o della linea internet per motivi non imputabili al consumatore. Spesso l’utente è costretto a continuare a pagare le bollette ricevute (per evitare l’ancor più grave distacco della linea da parte della compagnia telefonica coinvolta). Il reclamo presentato all’operatore quasi mai riesce a risolvere con immediatezza il disservizio, e purtroppo molto raramente l’utente viene ristorato in modo automatico per il pregiudizio subito.

L’utente ha diritto ad un indennizzo?

In caso di completa interruzione del servizio telefonico per motivi tecnici sarebbe dovuto un indennizzo da parte della compagnia telefonica, che dovrebbe non essere   inferiore a 5,00 euro per servizio, per ogni giorno di interruzione. Tale indennizzo è previsto dalla delibera 173/2011 dell’AGCOM (autorità garante per la telefonia e telecomunicazioni). Nel caso invece di irregolare o discontinua erogazione del servizio, l’operatore è tenuto a corrispondere un indennizzo pari ad euro 2,50 per ogni giorno di malfunzionamento. Se il malfunzionamento è dovuto al ritardo nella riparazione del guasto, imputabile all’operatore, l’indennizzo è applicabile all’intero periodo intercorrente tra la proposizione del reclamo e l’effettivo intervento tecnico da parte dell’operatore.

Se non viene attivata la linea telefonica o Adsl o entrambe o ancora gli viene attivata in ritardo l’utente ha diritto ad un indennizzo?

“Nel caso di ritardo nell’attivazione del servizio telefonico rispetto al termine massimo previsto dal contratto, ovvero di ritardo nel trasloco dell’utenza, gli operatori sono tenuti a corrispondere un indennizzo pari ad euro 7,50 per ogni giorno di ritardo. L’indennizzo è applicato anche in caso di mancato rispetto degli oneri informativi circa i tempi della realizzazione dell’intervento o gli eventuali impedimenti, ovvero di affermazioni non veritiere circa l’esistenza di impedimenti tecnici o amministrativi”.

Dunque, anche in questi casi l’utente ha diritto a percepire gli indennizzi automatici previsti, che gli operatori dovrebbero corrispondere in automatico a seguito delle anomalie riscontrate.

Quando si cambia operatore telefonico e ci sono problemi di migrazione l’utente ha diritto ad un indennizzo?

In caso di mancata o ritardata migrazione della linea telefonica o internet sarebbe dovuto un indennizzo, per ciascun servizio non supplementare, non inferiore ad euro 7,50 per ogni giorno di ritardo in caso di disservizio.

Se l’utente per cause imputabili alla compagnia telefonica perde la titolarità del numero ha diritto ad un indennizzo?

Certamente avrà diritto ad un indennizzo, fatto salvo il riconoscimento del maggior danno, pari ad euro 100,00 per ogni anno di precedente utilizzo”.

Tutti gli indennizzi vengono riconosciuti automaticamente all’utente dalla compagnia telefonica?

Purtroppo no, perché non solo la risoluzione dei problemi risulta essere a volte tardiva, ma molto difficilmente le compagnie   indennizzano gli utenti in modo automatico come invece previsto dalle carte dei servizi e dai regolamenti dell’AGCOM. Sarebbe preferibile rivolgersi ad un’associazione di tutela dei consumatori che abbia dei legali esperti in materia di telefonia, che facciano valere i diritti disattesi, ossia Sos Utenti Consumatori.

Cosa sono i servizi a valore aggiunto?

I servizi a valore aggiunto, detti anche “a contenuto” o “premium”, sono dei servizi a pagamento, offerti via SMS, MMS o Internet, che danno accesso a news, giochi, meteo e altre informazioni più o meno interessanti.

In alcuni casi vengono usate tecniche piuttosto truffaldine e si attivano senza che l’utente ne abbia fatto richiesta. O meglio, senza che l’utente si accorga di averne fatto richiesta.

Spesso, infatti, per cadere nella loro “morsa” basta pigiare su un pop-up pubblicitario o rispondere a un messaggio ingannevole ricevuto sul proprio telefonino.

L’utente viene abbonato con un clic sulla pagina del servizio. Clic che può essere anche involontario (per sfioramento del touch screen) o estorto con l’inganno in vario modo (persino usando banner invisibili che l’utente nemmeno vede e tocca inconsapevolmente con lo scrolling della pagina).

La compagnia preventivamente deve richiedere all’utente di voler aderire all’offerta in modo esplicito e non può attivare alcun servizio senza che lo stesso sia reso edotto di aver attivato servizi a pagamento e/o addirittura in abbonamento mensile. Tutti i principali operatori telefonici italiani dovrebbero contrastare questo tipo di “minacce” e permettere al consumatore di liberarsene in maniera relativamente semplice.

Come disattivare i servizi a valore aggiunto?

Il metodo che dovrebbe essere il più rapido per disattivare i servizi a valore aggiunto è contattare il servizio di assistenza del proprio operatore telefonico ed attivare il cosiddetto barring ma spesso l’operatore telefonico siccome guadagna dall’attivazione di tali servizi non li disattiva. Sarebbe preferibile rivolgersi all’associazione Sos Utenti Consumatori, che provvederà alla disattivazione di tali servizi ed alla restituzione del credito telefonico decurtato in modo illegittimo.

Pertanto nel caso in cui l’utente/consumatore avesse riscontrato dei disservizi sia sulla linea telefonica che adsl, oppure avesse rilevato sul proprio conto telefonico costi ingiustificati per servizi a valore aggiunto mai richiesti di ogni tipo, potrà GRATUITAMENTE contattare DISSERVIZIOTELEFONICO.IT parte integrante di SOSUTENTICONSUMATORI.IT ai seguenti recapiti:

  • Numero Verde 800.177.569 (solo da rete fissa);
  • Numero Fisso 081.503.23.22 (anche da rete mobile);
  • Numero Mobile 328.55.46.306 (anche whatsapp).

Oppure scrivici compilando il nostro MODULO CONTATTI e un consulente esperto provvederà a risponderti ed offrirti l’assistenza richiesta.

Perché affidarsi all’Associazione Sos Utenti Consumatori e DisservizioTelefonico.it?

Ecco le nostre motivazioni:

  1. L’assistenza e la gestione della pratica sono a titolo GRATUITO;
  2. Semplice e Veloce, grazie alle nostre guide e l’assistenza dei nostri consulenti che ti permetteranno di avviare la tua pratica;
  3. l’Associazione provvederà, una volta ricevuto la documentazione richiesta, a rappresentarti a fine di tutelare i tuoi interessi;
  4. Aggiornamento continuo sullo stato di avanzamento della pratica fino all’ottenimento del tuo rimborso e/o risarcimento.

Disserviziotelefonico.it parte integrante di SosUtentiConsumatori.it sono da SEMPRE dalla parte dei più DEBOLI.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Sos Utenti Consumatori

Sos utenti consumatori è un’associazione di volontariato senza fini di lucro a base democratica e partecipativa che persegue esclusivamente obiettivi di solidarietà sociale. Numero verde: 800.177.569 - 081.503.23.22 - 3285546306

sosconsumatori has 14 posts and counting.See all posts by sosconsumatori

error: Contenuto Protetto!