Aversa. “Chiese Aperte”, il tour organizzato dall’Archeoclub ‘Aversa Normanna’

L’Archeoclub “Aversa Normanna” onlus nasce come associazione culturale con lo scopo di tutelare e valorizzare il patrimonio storico–artistico–archeologico, urbanistico e paesaggistico della città di Aversa. L’associazione conta a oggi più di 30 soci e si prefigge l’obiettivo di sensibilizzare e coinvolgere i cittadini alla conoscenza e al rispetto della propria città, attraverso eventi, attività di ricerca e studio, presidi dei manufatti e dell’ambiente.

Come spiega il Presidente, Architetto Adamo Laura, “la Manifestazione Nazionale del 14 maggio 2017 denominata “Chiese Aperte” è per Archeoclub l’occasione di farsi conoscere dalla comunità, ma soprat-tutto di far conoscere alcuni piccoli gioielli del nostro patrimonio, accompagnando i visitatori alla scoperta di Chiese di minor impatto mediatico, ma non per questo di minore bellezza ed importanza, quali testimo-nianze del passato della nostra città. La visita guidata interesserà le Chiese: Madonna di Monserrato; Santa Maria delle Grazie; Santa Marta minore ed Immacolata Concezione; partendo dal sagrato della Chiesa San Biagio, dove i partecipanti si raccoglieranno alle ore 10.15 in attesa di intraprendere il tour. In 2 tappe del percorso, Archeoclub potrà avvalersi della collaborazione dell’Associazione In Octabo, i cui membri illustreranno l’apparato iconografico delle Chiese. Ma l’evento non si limiterà alle sole strutture religiose, poiché i volontari Archeoclub hanno in serbo per i partecipanti tante notizie e curiosità sul patri-monio architettonico e storico di Aversa. Il viaggio attraverso la memoria e le stratificazioni avrà inizio percorrendo vico Campiglione, che costeggia le mura cittadine di epoca angioina. In occasione della ma-nifestazione, infatti, l’Archeoclub Aversa Normanna si è fatta promotrice dell’opera di pulizia e bonifica della stradina sterrata, avendone constatato l’impraticabilità a causa di erbacce, rovi ed arbusti, ma so-prattutto perché diventata sversatoio di immondizia e rifiuti speciali, nonché luogo deputato ad attività illecite. L’opera iniziata dai volontari Archeoclub è stata conclusa dall’Amministrazione Comunale, che ha prontamente risposto all’accorata richiesta dell’Associazione, restituendo alla collettività una parte impor-tante del proprio patrimonio storico e culturale”.

L’Archeoclub Aversa Normanna si augura che l’evento sia un primo passo per adoperarsi concretamente alla valorizzazione di Aversa insieme alle altre realtà associative già operanti sul territorio, all’Amministra-zione pubblica ed ai cittadini, perché il cambiamento è possibile solo se c’è collaborazione e sinergia.

Print Friendly, PDF & Email
error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: