Fuga killer Budrio, rubato kit pronto soccorso: la caccia prosegue

Un kit di pronto soccorso, con bende, garze e disinfettante. La cassetta era in un garage-ripostiglio vicino ad un casolare ed è sparita nella zona in cui si sta concentrando da giorni la caccia a Norbert Feher, serbo accusato di tre omicidi dalle Procure di Bologna, Ferrara e Ravenna. A constatarne la mancanza è stato di recente il proprietario dello stabile, che però non ha saputo dire agli investigatori con esattezza a quando risale il furto.

Bisognerà approfondire se parte del contenuto del kit sia il materiale trovato l’8 aprile nel Fiorino abbandonato dal killer a Molinella, prima di far perdere le tracce. Nel furgoncino erano state repertate garze e cerotti, utilizzate presumibilmente dal ricercato per le ferite rimediate il primo aprile nella colluttazione con il barista di Budrio Davide Fabbri, ucciso con un colpo di pistola. Intanto le ricerche proseguono e in mattinata c’è stato un nuovo approfondito controllo in un casolare a Consandolo (Ferrara) da parte dei Carabinieri.

Intanto la Procura di Ravenna ha formalmente indagato il 41enne per l’omicidio del metronotte 42enne Salvatore Chianese, ammazzato con una fucilata al volto alle prime ore del 30 dicembre 2015 sulla sbarra di una cava che si apprestava a ispezionare tra Fosso Ghiaia e Savio, nel ravennate (leggi qui).

(ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 49731 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!