(VIDEO) Napoli. Consiglio Regionale inaugura nuova sala stampa e studio tv digitale

“Il Consiglio regionale, sul piano della comunicazione istituzionale, compie un salto di qualità, con uno sforzo significativo e innovativo perché riqualifica dal punto di vista tecnologico la sala stampa e si dota di un nuovo strumento di comunicazione, lo studio di registrazione Tv e annessa sala regia”. E’ quanto ha affermato la Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Rosa D’Amelio, inaugurando, stamani, la nuova Sala Stampa e lo Studio Tv digitale dell’assemblea legislativa regionale, insieme con il Vice presidente vicario Tommaso Casillo, il Vice presidente Ermanno Russo, il Questore alle Finanze, Antonio Marciano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Hanno preso parte all’iniziativa il consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza, Vincenzo Maraio (Campania Libera, Psi, Davvero Verdi), il Presidente della I Commissione Alfonso Piscitelli (De Luca Presidente), i consiglieri Francesco Emilio Borrelli, capogruppo di Campania Libera, Psi, Davvero Verdi,  Luciano Passariello (Fdi-An) e Loredana Raia (Pd).

 “E’ una scelta che testimonia l’attenzione mia e dell’Ufficio di Presidenza per la comunicazione istituzionale e per il lavoro che svolgono i giornalisti che riportano i lavori del Consiglio e le attività dei consiglieri e dei gruppi e, più in generale, per il ruolo importante che assume l’informazione quando interagisce con la comunicazione istituzionale” – ha sottolineato D’Amelio, nel ricordare che “la sala stampa intitolata a ‘Marco Suraci’, il redattore politico dell’Ansa morto a 37 anni dopo una grave malattia, fu inaugurata nel 2002 dall’allora presidente Zinzi e non ci sono stati più interventi successivi” e nel presentare la “novità” del nuovo Studio tv digitale  “che, dopo la scelta compiuta da tempo delle dirette streaming per l’Aula, punta a rafforzare la comunicazione web,  con uno spazio dedicato per la realizzazione di prodotti video giornalistici, i cui contenuti riguarderanno le attività istituzionali del Consiglio, dalle commissioni all’Aula, con l’intento di avvicinare sempre più i cittadini all’Istituzione, comunicare tutte le attività che svolge il Consiglio regionale, rendere sempre più trasparente il nostro lavoro”.

“Il lavoro dei giornalisti è fondamentale per la conoscenza, per la cultura e la democrazia – ha sottolineato il vice presidente Russo (FI) – e, per essere sempre più efficace, è fondamentale che sia supportato dall’innovazione tecnologica che sta facendo passi da gigante. E’ importante, quindi, modernizzare ed innovare la Sala Stampa del Consiglio regionale per renderla più funzionale e dotata di nuovi strumenti di comunicazione capaci di rafforzare la capacità comunicativa del Consiglio e di renderlo sempre più trasparente e proteso verso i cittadini”.

  “Partendo dal valore della libertà di pensiero e del pluralismo informativo, con questa importante iniziativa puntiamo sul fondamentale ruolo della stampa per garantire un’informazione obiettiva ed imparziale e sempre più al servizio del cittadino – ha sottolineato Casillo – e  affinchè la stampa possa esercitare al meglio il proprio lavoro e, in sinergia con la politica, ricostruire il tessuto morale della nostra società e quel rapporto di fiducia tra cittadini e rappresentanti delle Istituzioni”.

“Grazie agli uffici del Consiglio regionale, oggi consegniamo una sala stampa più funzionale e rispettosa del lavoro dei giornalisti che seguono il Consiglio” – ha sottolineato Marciano (Pd) – che ha aggiunto:  “in coerenza con il Piano di comunicazione e informazione istituzionale, diamo vita allo Studio tv digitale, un vero e proprio studio televisivo dotato delle più moderne attrezzature che, attraverso i prodotti video giornalistici che saranno realizzati a cura del Portavoce e dell’Ufficio Stampa, rafforzerà il pluralismo informativo e la comunicazione istituzionale.

Il Questore alle finanze ha anche evidenziato che “questa sala è stata pensata e realizzata secondo i principi della domotica, cosa che ci consentirà di abbattere i costi in bolletta, per questi spazi, del 60%, e di avere un minore impatto ambientale e di estendere questi principi a tutta la sede consiliare” .

L’esponente del Pd ha,  infine,  annunciato  che  entro l’estate sarà inoltre inaugurata la Biblioteca intitolata all’ex assessore regionale al Lavoro, Raffaele Delcogliano, ucciso nell’82, il cui assassinio fu attribuito alle Brigate rosse, e si procederà, sempre nell’ottica del migliore utilizzo delle strutture e della razionalizzazione dei costi, alla riorganizzazione multimediale della Sala Schermo posta al primo piano della sede consiliare.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64718 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: