Aversa. Arresto De Cristofaro, l’accusa: ‘aveva proposto nome commissione lavori Casa Studente’

Tra i destinatari delle 69 ordinanze emesse questa mattina dalla Dda di Napoli ed eseguite dalla Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito di un’inchiesta sul clan Zagaria – fazione dei Casalesi, figura anche il nome di Enrico De Cristofaro, attuale primo cittadino della città normanna. Secondo gli inquirenti, politici e faccendieri sarebbero accusati, come detto a differente titolo, di corruzione ed altre gravi irregolarità nelle gare di appalto pubblico realizzate in varie province campane, talvolta anche al fine di agevolare organizzazioni criminali di tipo camorristico.

Per il sindaco De Cristofaro, l’accusa si riferisce ai tempi in cui ricopriva la carica di Presidente dell’Ordine degli Architetti dove lo stesso proponeva – su suggerimento di Martinelli – alla Stazione Unica Appaltante il nominativo di Nicola D’Ovidio come candidato ad assumere l’incarico di componente della commissione sulla ristrutturazione della casa dello studente, ben sapendo che tale sua segnalazioneera finalizzata a consentire al Martinelli di aggiudicarsi illecitamente l’appalto, atteso che – in cambio di tale segnalazione – il De Cristofaro proponeva al Martinelli (che accettava) il conferimento dell’incarico di realizzatore degli impianti dell’opera ad una persona allo stato non identificata.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52406 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!