Aversa. 59enne tenta il suicidio impiccandosi: è un ex dipendente Geoeco

Emergono ulteriori notizie circa il 57enne Michele M. l’uomo che ieri mattina ha tentato il suicidio, impiccandosi in casa. La situazione è molto grave, infatti, è stato trasferito al Policlinico di Napoli, dove è in rianimazione, in coma farmacologico, apprendiamo da fonti a lui vicine, poichè l’impiccaggione ha fermato il passaggio di ossigeno al cervello. Disperati ed increduli amici e parenti del 57enne, che non dava segni di avere tale intenzione di suicidio. Michele, da anni si arrangiava con lavori saltuari in città, è un ex dipendente della GEOECO: da 10 anni attendeva di essere reintegrato nel proprio posto di lavoro.

Infatti con altri colleghi ex operai della Geoeco, ha intentato una causa civile, e per il prossimo 17 gennaio è prevista l’udienza innanzi il giudice, per questa vertenza che dura da anni, non solo come ci rivelò lo stesso, tempo fa, ha denunciato, unitamente ad altri suoi 5 colleghi, ben 6 esponenti politici della passata amministrazione, per voto di scambio, tanto che vi sono in corso le indagini da parte dei carabinieri di Aversa, i nomi li conosciamo e li renderemo noti nei prossimi giorni. La disperazione quindi, di non veder ancora riconosciuti i suoi sacrosanti diritti e il torto subito da politici senza scrupoli, che davano, pare, posti di lavoro in cambio di voti nelle zone periferiche di Aversa, hanno debilitato il 57enne, che sconfortato per il fatto di non riuscire più a tirare avanti, ha deciso di togliersi la vita, nonostante ieri mattina alle 10:00 circa avesse un appuntamento con un collega, un amico, alle 9:00 circa si è impiccato, fortunatamente i famigliari, figli e moglie, pare, lo hanno salvato, ma la sua situazione resta gravissima. Per il rispetto di quest’uomo, forte e coraggioso, che ha tenuto testa a chi gli voleva far cambiare idea, come ci confidò lui stesso, ci si augura che giustizia sia fatta e che le Autorità competenti facciano in tempi brevi valere la legge,la dignità di un uomo, ha un valore immenso, ed è giusto che questo gesto non finisca nel dimenticatoio.Tutti preghiamo che Michele si riprenda, al più presto, e non la dia vinta a chi pensa di poter giocare con la vita degli altri.

Christian de Angelis

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 68985 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: