Napoli. Io sono qui, 200 ragazzi di quartieri difficili del Sud si raccontano

Otto scuole di altrettanti quartieri difficili delle quattro Regioni Obiettivo Convergenza, duecento ragazzi che hanno scritto, diretto, interpretato, ripreso otto film, documentari o docufiction, raccontando la loro vita, il loro quartiere e il concetto di legalità, seguiti da tutor professionali che li hanno aiutati a diventare prima di tutto un team capace di lavorare insieme ma anche una troupe cinematografica.

Tutto questo è Io Sono Qui, il progetto promosso dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza nell’ambito del Piano di Azione Giovani Sicurezza e Legalità (PAG) del Ministero dell’Interno in qualità di Autorità di Gestione e che ha avuto come partner Il Polo Qualità di Napoli, l’Associazione Culturale VisiOnAir, L’Ente Autonomo Giffoni Experience e l’Associazione Italiana Maestri Cattolici (A.I.M.C.). I risultati finali del progetto saranno presentati sabato 17 dicembre alle ore 9.30 al Teatro dei Piccoli della Mostra d’Oltremare di Napoli in un grande evento a cui parteciperà una rappresentanza degli alunni delle otto città coinvolti nel progetto: Napoli, Palermo, Bari, Taranto, Capua, Gioia Tauro, Cosenza, Catania.

Con loro Matteo Piantedosi, prefetto e vicecapo della Polizia di Stato; Filomena Albano, autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza; Lucia Fortini, assessore all’istruzione della Regione Campania; Alessandra Clemente – Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli; Domenico Tuccillo – Presidente ANCI Campania; Claudio Gubitosi – Direttore Giffoni Experience; Angela Orabona – Responsabile Polo Qualità di Napoli – MIUR; Giuseppe Desideri – Presidente Associazione Italiana Maestri Cattolici – AIMC; Stefania Suma – Associazione Culturale VisiOnAir; Don Antonio Loffredo – Parroco Basilica di S. Maria della Sanità – Fondazione San Gennaro; Padre Alex Zanotelli – Parroco Rione Sanità; Antonio Noto – Direttore generale Istituto Demoscopico IPR Marketing. La conversazione sarà moderata dal giornalista di Sky Paolo Chiariello.

La presentazione dei risultati del progetto “Io sono qui” sarà l’occasione per discutere sui temi dell’inclusione sociale, dei diritti e dei doveri dei giovani, della dispersione scolastica e del ruolo della scuola e degli strumenti e le strategie per costruire percorsi di inclusione. Ma i frutti di “Io sono qui” si vedranno già domani, venerdì 16 dicembre, alle 10.30 con la proiezione alla succursale del Rione Sanità di Napoli della scuola Isabella d’Este Caracciolo di “I cugini americani”, il film firmato dagli studenti dello stesso istituto.

Di seguito l’elenco delle scuole coinvolte, il numero di ragazzi che hanno partecipato al progetto e i titoli delle opere realizzate

Gioia Tauro – Istituto Francesco Severo Guerrisi: docufilm dal titolo “A-z”, 21 ragazzi coinvolti; Capua – Istituto Federico II: Fiction dal titolo “I sogni dell’aviatore”, 23 ragazzi coinvolti; Napoli – Istituto Caracciolo: Fiction dal titolo “I cugini americani”, 19 ragazzi coinvolti; Bari – Liceo Salvemini: Fiction dal titolo “Bus”, 17 ragazzi coinvolti; Taranto – Istituto Augusto Righi: Fiction dal titolo “Exit”, 24 ragazzi coinvolti; Catania – Istituto Cannizzaro: Fiction dal titolo “Arancino meccanico”, 24 ragazzi coinvolti; Cosenza – Liceo Scorza: Fiction dal titolo “Il ponte dei passi perduti”, 45 ragazzi coinvolti; Palermo – Liceo Einaudi: Fiction dal titolo “Le carte giuste”, 22 ragazzi coinvolti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54033 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: