Aversa. Blocco Ecotransider, paralizzata raccolta umido: cittadini invitati a non gettare rifiuti

A seguito della chiusura dell’impianto di proprietà della GESIA S.P.A. di Pastorano, il Comune di Aversa, già da qualche tempo, conferisce i rifiuti organici presso l’impianto di Ecotransider S.r.l. sito in Gricignano di Aversa. Ieri 21 settembre a causa delle proteste degli abitanti della zona, detto impianto non ha potuto accogliere i rifiuti raccolti dalla Senesi S.p.a, ditta incaricata del servizio di igiene urbana nella nostra Città. Così in una nota l’Amministrazione Comunale.

Il Consorzio ASI di Caserta con delibera del comitato direttivo n.179/2016 ha revocato la concessione del suolo sul quale sorge l’impianto. Tale provvedimento è stato anche confermato via cautelare sia del TAR Campania Napoli che dal Consiglio di Stato.

L’Amministrazione ha interpellato le altre ditte che hanno partecipato alla gara aggiudicata definitivamente nel mese di ottobre dell’anno scorso, le quali non hanno ancora comunicato la propria disponibilità poiché hanno già impegnato le quote di conferimento autorizzate. In tale situazione il gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale è impossibilitato a svolgere il regolare servizio di raccolta quotidiana di qualsiasi tipologia di rifiuto.

A causa di ciò, quindi, nella giornata odierna non è stato possibile effettuare la raccolta delle frazioni biodegradabili in argomento e potrebbero esserci disagi anche per i prossimi giorni. Si invita, – sottolinea il Comune di Aversa – pertanto, la cittadinanza a limitare, per quanto possibile, l’esposizione dei rifiuti fino alla risoluzione del problema, che sarà prontamente comunicata. Il Comune sta gestendo l’emergenza, contattando tutti gli impianti autorizzati dalla Regione Campania per la raccolta della frazione organica, cercando di individuare, nel rispetto delle normative vigenti, dei siti che abbiano la possibilità di accogliere tale tipo di rifiuto proveniente dalla raccolta quotidiana. Il Comune sta gestendo l’emergenza, contattando tutti gli impianti autorizzati dalla Regione Campania per la raccolta della frazione organica, cercando di individuare, nel rispetto delle normative vigenti, dei siti che abbiano la possibilità di accogliere tale tipo di rifiuto proveniente dalla raccolta quotidiana.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54705 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: