Sigma Aversa. ‘Atripalda Volley Day’, i normanni si arrendono solo alla forza di Sabbi

Sabbi batte Aversa 3-0. Si può sintetizzare così la sfida tra Sigma Aversa ed Exprivia Molfetta. L’attaccante pugliese non ha sbagliato praticamente nulla ed ha condannato la squadra normanna ad arrendersi al termine di tre parziali comunque combattutissimi. La formazione di mister Pasquale Bosco non ha assolutamente demeritato, anzi ha dato l’impressione di potersela giocare con un top club di SuperLega. È mancata un pò di lucidità nei momenti decisivi del match ma quella poi arriverà con il tempo e con l’amalgama della squadra che domani pomeriggio si testerà nella finale per il terzo posto in programma alle 16.30. I migliori della squadra del presidente Di Meo sono stati Santangelo e Libraro autori rispettivamente di 8 e 7 punti.

PRIMO SET. Ritmi subito alti e grande equilibrio nelle prime battute di gioco al «Pala del Mauro» di Avellino. Si va punto a punto senza che nessuna delle due formazioni riesca a mettere la freccia. La prima squadra ad arrivare in doppia cifra è la Sigma Aversa che sigla il 10-9 con una perfetta parallela. Il primo time-out tecnico della gara vede avanti di una sola lunghezza l’Exprivia Molfetta (11-12). Al rientro in campo Sabbi trova subito l’ace del doppio vantaggio (11-13). La squadra del presidente Sergio Di Meo si rifà sotto con il diagonale del capitano Libraro per il -1 (14-15). Il muro di Del Vecchio su Santangelo porta la squadra pugliese ad incrementare il vantaggio (16-19) costringendo coach Bosco a chiedere «discrezionale». Il tecnico normanno prova le carte Di Florio e De Rosas ed Aversa accorcia subito: muro di Libraro e nuovamente -1 (19-20). Il pareggio è nell’aria. Ed infatti arriva sul 23 quando il pallonetto dello schiacciatore di Molfetta si perde a rete e cade nella propria metà campo. Ma il set probabilmente ha già il suo destino. Sul 23-24 Pedro alza palla per Hister che colpisce male e non trova il campo. Finisce 23-25.

SECONDO SET. L’Exprivia Molfetta entra in campo meglio della Sigma Aversa e prova immediatamente a prendere il largo (2-5). I pugliesi trovano il +4 quando Sabbi trova un servizio perfetto che va a cadere all’incrocio delle linee per il 5-9. Al primo time-out tecnico i normanni di coach Bosco hanno ben cinque lunghezze da recuperare sugli avversari (7-12). La Sigma lotta in mezzo al campo e cerca di difendere qualsiasi pallone ma di fronte ha una signora squadra ed il muro di Del Vecchio costringe Aversa a rincorrere sul 10-17. Lo svantaggio non si riduce e sul 14-20. Bosco richiama nuovamente in panchina i suoi ragazzi per indicare loro dove e come poter fare male ai pugliesi. Libraro prova a caricare i compagni di squadra con un bel punto a rete ma Sabbi ristabilisce subito le distanze con un tocco che supera il muro e cade delicatamente a terra (16-23). L’attacco out di Santangelo regala il 2-0 a Molfetta (16-25).

TERZO SET. Il parziale si apre con un gran bel colpo del centrale Giacobelli che si prende gli applausi dei presenti al palazzetto di Avellino. Ma Molfetta non ci sta e si regala due splendide difese consecutive chiuse da un diagonale nei 4 metri del forte attaccante Sabbi che sigla il 3-5. La Sigma, però, capisce che può giocarsela perché dall’altra parte della rete ci sono uomini e non extraterrestri ed infatti prima trova il pari con Libraro e quindi il vantaggio (7-6) grazie al punto del centrale Robbiati. Ace di Polo e controsorpasso di Molfetta (7-8). Il presidente Di Meo carica i suoi ragazzi e la risposta arriva immediatamente: super difesa del libero Rinaldi ed alzata perfetta di Pedro per Santangelo che trova le mani del muro per l’11-9. I due punti di vantaggio resistono fino al time-out tecnico (12-10). Il fallo di seconda linea di Sabbi regala il +3 al rientro in campo (13-10). L’attacco out pugliese porta coach Di Pinto a chiamare time-out discrezionale (14-10). Molfetta risponde subito alle direttive dell’allenatore: tre punti consecutivi e -1 (14-13). E questa volta è coach Bosco a richiamare in panchina i propri atleti per fermare l’azione avversaria. La Exprivia trova anche il pari con un muro su Hister. Lo schiacciatore viene sostituito da Valla che si regala due vincenti consecutivi (16-14). Tre punti consecutivi (di cui 2 muri) e Molfetta ritrova nuovamente il vantaggio (16-17). Si va avanti punto a punto. La Sigma sbaglia ricezione nel momento decisivo del parziale e regala due break point agli avversari (22-24). Ne basta uno perché Molfetta difende e poi sigla il 22-25 con Sabbi.

SIGMA AVERSA – EXPRIVIA MOLFETTA 0-3 (23-25; 16-25; 22-25)
SIGMA AVERSA: Di Florio 2, Santangelo 8, Vacchiano (L2), Pedro Luiz 1, Razzetto, Libraro 7, Rinaldi (L1), Robbiati 4, De Rosas, Valla 3, Montò, Giacobelli 5, Hister 5. All. Bosco Pasquale. Secondo all. Alfonso Bosco
EXPRIVIA MOLFETTA: Polo 7, Vitelli 12, Partenio, Del Vecchio 4, De Barros Ferreira 8, Sabbi 18, De Pandis (L1), Porcelli (L2), Hendriks, De Gennaro, Cormio. All. Di Pinto.
ARBITRI: Autuori-Gasparro

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52703 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!