Strage di Nizza, rientra allarme famiglia Sermoneta

Si sta riducendo la lista degli italiani ancora non rintracciati dopo l’attentato terroristico di giovedì scorso sulla Promenade des Anglais a Nizza. E’ quanto l’ANSA ha appreso dall’Unità di crisi della Farnesina che è stata attivata nella città francese. Ieri sera erano ancora una ventina i cittadini italiani di cui non si avevano notizie.

“Tramite la famiglia abbiamo appreso che Salvatore Sal Sermoneta con Wioletta e la figlia sono stati rintracciati e stanno bene”. Lo annuncia la presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello all’ANSA. Sarebbero stati rintracciati a Londra Salvatore Sal Sermoneta, la moglie Wioletta Podpora e la loro figlioletta Siead che inizialmente risultavano tra i dispersi nell’attentato a Nizza. Da ieri sera in contatto con i familiari romani di Salvatore Sal Sermoneta c’è stato anche l’ex presidente della Comunità ebraica capitolina Riccardo Pacifici che dopo aver ricevuto la “buona notizia” del loro ritrovamento sani e salvi ha aggiunto: “Si pensava stessero a Nizza e invece sono stati rintracciati a Londra”.

E’ stata ritrovata in ospedale, dalla figlia, Marinella Ravotti, la 55enne di S.Michele Mondovì di cui si erano perse le notizie (leggi qui).

(ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 51773 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!