Aversa. Estorsioni col metodo mafioso, carcere per un affiliato dei Casalesi

La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato Giovanni AGNIFILI, 40enne, aversano, pregiudicato, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli .

L’uomo deve espiare una pena definitiva di due anni ed un mese di reclusione per associazione a delinquere di stampo camorristico. Giovanni Agnifili è ritenuto responsabile, in concorso con altre persone, di una serie di estorsioni perpetrate ai danni di imprenditori dell’ agro aversano che, nelle canoniche festività di Natale, Pasqua e Ferragosto erano costretti ai “versamenti” nelle casse del clan dei casalesi.

Ad Aversa, nella mattinata di ieri gli uomini della Squadra Mobile della Questura hanno bloccato l’uomo in strada, nei pressi della propria abitazione e, dopo gli adempimenti di rito, lo hanno condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54784 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: