Uccise un albanese, convalida dell’arresto per l’agricoltore

Nella mattinata odierna si è svolta presso la casa Circondariale di Anano Irpino l’udienza di convalida dell’arresto dell’indagato Palermiti Alessandro (detenuto ad Ariano irpino), all’esito della quale il Giudice per le indagini preliminari di Benevento ha disposto,su conforme richiesta del magistrato della Procura dl Benevento, la misura cautelare della custodia in carcere per il delitto di omicidio volontario premeditato e aggravato per essere stato compiuto per motivi futili.

La vicenda riguarda l’omicidio di Tahir Halili (di etnia albanese) avvenuto nella notte tra il 14 e 15 c.m. nella zona industriale di Ariano Irpino (leggi qui). L’indagato (incensurato) veniva fermato grazie al tempestivo intervento di una pattuglia dei CC della Compagnia di Ariano Irpino (quasi nell’immediatezza del fatto), effettuato durante un normale turno di attività notturna, avendo notato il soggetto che si allontanava prima a piedi e,poi nella autovettura, dalla zona suindicata, abbastanza isolata.

Il tempestivo intervento sul posto del magistrato di turno della Procura scrivente e del medico legale, in uno con le accurate indagini effettuate dai carabinieri di Ariano Irpino, consentiva di raccogliere gravissimi elementi indiziari del reato per il quale si procede, nonché di procedere al rinvenimento della presumibile arma del delitto (un coltello) in un primo momento non trovata.

La completa ricostruzione della vicenda avveniva a seguito di un’intensa e penetrante attività investigativa durata tutta la notte, nonostante le avverse condizioni meteo e consentiva di procedere all’arresto dell’indagato nella quasi immediatezza del fatto. In ordine al movente della gravissima azione, è stato accertato il carattere passionale,poichè la vittima da oltre due anni intratteneva una relazione extraconiugale con la moglie dell’indagato e che aveva abbandonato il predetto per andare a vivere con la madre. E’ stata disposta l’autopsia sul cadavere e sono in corso accertamenti di carattere “irripetibili” sulle tracce di sangue repertate. Durante la perquisizione presso il domicilio della vittima in Troia (FG) è stata rinvenuta una pistola non legalmente detenuta.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54904 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: