Ladri in azione, rubati tablet all’Osvaldo Conti destinati alle insegnanti

L’Istituto Conti di Aversa ha subito un furto di tablets e notebooks che sarebbero dovuti essere disponibili per gli insegnanti.

Nonostante tutto, la scuola sta procedendo a pieno ritmo, senza venire meno a tutto quanto è previsto. Il numero di alunni è aumentato vertiginosamente. Questi atti vandalici, che spesso si vengono a determinare durante la notte, fanno sentire inermi e delusi e bisogna combatterli, più per una questione morale che per altro.

Dal punto di vista pratico, basterà semplicemente aspettare di aderire a progettazioni di fondi europei per poter recuperare il materiale ingiustamente detratto. Questo avverrà ben presto. L’utenza non ha subito alcun danno. Bisogna, tuttavia, denunciare tali ingiustizie affinché, col tempo, vengano sempre più a scemare. E’ una limitazione della privacy, è un oltrepassare i limiti, creando frustrazione e paura. Sicuramente il prelevamento del materiale è stato effettuato dall’entrata secondaria, lasciando pensare che i mal intenzionati sapessero precisamente dove andare e dove fermarsi. Sicuramente verranno prese le dovute tutele. Un dato rilevante può incidere nella perseveranza di tali situazioni: da un certo orario in poi, verso il tratto finale di via de Nicola, manca del tutto l’illuminazione. Una eventuale luce inserita, potrà certamente scoraggiare i malintenzionati a girovagare di notte, arrecando essenzialmente danno.

Ilaria Rita Motti

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 49835 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!