Regionali 2015. Campania, le modalità di voto

elezioni regionaliSi apriranno domenica 31 maggio i seggi per votare il rinnovo del Consiglio Regionale in Campania. Cinque i candidati governatori: Stefano Caldoro (CentroDestra), Vincenzo De Luca (CentroSinistra), Valeria Ciarambino (M5S), Salvatore Vozza (Sinistra al lavoro), Marco Esposito (Lista MO!).

Per poter esercitare il diritto di voto bisogna esibire un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale. I seggi resteranno aperti dalle ore 7 alle 23. La votazione per l’elezione del Presidente della Giunta regionale e per l’elezione del Consiglio regionale avviene su un’unica scheda di colore verde. Ogni elettore può votare solo per il candidato presidente tracciando un segno sul nome; in questo caso il voto non si estende ad alcuna delle liste collegate.Nel caso in cui l’elettore tracci un unico segno sulla scheda a favore di una lista, il voto s’intende espresso anche a favore del candidato presidente ad essa collegato.L’elettore può, altresì, votare per una lista e per un candidato alla carica di Presidente, non collegato alla lista prescelta (cosiddetto voto disgiunto).

Si può esprimere, nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza, scrivendo almeno il cognome dei due candidati consiglieri compresi nella lista stessa. Nel caso di espressione di due preferenze, una deve riguardare un candidato di genere maschile e l’altra un candidato di genere femminile della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza.

(VIDEO) CLICCA QUI – COME SI VOTA

Il sistema elettorale in Campania

Sono 50 i seggi da attribuire in Campania per il rinnovo del Consiglio regionale, con il meccanismo della doppia preferenza di genere. E’ possibile, cioè, per gli elettori campani, esprimere due voti per la scelta dei consiglieri, a patto che siano un uomo e una donna. Per la prima volta, dopo l’approvazione della modifica dello statuto, i consiglieri passano da 60 a 50 più il candidato eletto presidente. I seggi sono distribuiti in relazione alla popolazione residente per circoscrizioni provinciali. Così Napoli potrà contare su 27 rappresentanti, Salerno 9, Caserta 8, Avellino 4 e Benevento 2. Le liste collegate al presidente eletto ottengono almeno il 60% dei seggi e, in ogni caso, non oltre il 65%.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 51777 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!